ZeTrip: la nuova applicazione per viaggiatori social

Qualche giorno fa ho ricevuto su Facebook l’invito a connettermi a ZeTrip, una nuova applicazione che permette di raggruppare tutti i contenuti pubblicati dai tuoi amici di Facebook su una certa destinazione, o di vedere in generale quali sono i paesi o le città più visitati dai tuoi contatti. Non potevo rifiutare, se non altro per provarla e venirvi a spifferare cosa ne penso. Prima di tutto, ecco il video che spiega di cosa si tratta.

Una volta effettuata la connessione, l’applicazione mi richiede di spuntare i viaggi che vorrei fare (want to go) e quelli già fatti (been there). Da queste informazioni, ZeTrip produce il mio Travel Scrapbook, che riporta su ogni mia destinazione quanti dei miei amici ci sono già stati.

Ze Trip Travel Scrapbook
Ze Trip Travel Scrapbook

Ze Trip, inoltre, grazie alla geolocalizzazione dei contenuti postati dai miei contatti, genera una mappa che riporta in aggregato tutte le attività dei miei amici nelle diverse destinazioni.

Ze Trip map
Ze Trip map

Cliccando sugli avatar dei miei amici, posso anche visualizzare sulla mappa le attività di un singolo contatto per vedere foto, informazioni e commenti sulle località che ha visitato.

Ze Trip map
Ze Trip map

In alternativa alla mappa, c’è la navigazione per foto raggruppate per paesi o per persone. A lato di ogni foto, posso vedere nome e cognome del viaggiatore, location e data.

Ze Trip photos
Ze Trip photos

La cosa più carina che ho trovato in ZeTrip è l’infografica che raccoglie i dati di viaggio di tutti i miei contatti, dicendomi quali sono i paesi più visitati, chi sono i miei amici più girandoloni e quanti viaggi a testa fanno in media.

Ze Trip infografica
Ze Trip infografica

Ze Trip: cosa ne penso

L’idea è senz’altro simpatica e utile: ZeTrip permette di raccogliere in un solo luogo le informazioni generate dagli utenti di Facebook su una località. A mio parere, però, non è ancora stata completamente sviluppata: col mio Travel Scrapbook posso fare ben poco, non posso aggiungere elementi o modificarlo, solo guardarlo e contare quanti timbri ho :/

L’algoritmo, inoltre, non pare funzionare ancora molto bene ed evidentemente non si affida soltanto alla geolocalizzazione per raggruppare i contenuti, ma anche alle parole nella didascalia: la foto che la mia amica Giulia ha fatto alla sua macedonia di frutta compare tra le foto della Macedonia… il paese! o.O

Non so, forse dobbiamo aspettare un po’ prima di capire se e quanto questa applicazione possa fare breccia tra gli utenti… voi che ne pensate?

di Marzia Keller