E’ accaduto in Puglia, i parenti della vittima “Non è colpa dei cani!”

Morto un uomo in Puglia aggredito dai cani

Giovanni amava raccogliere la verdura di campo nella sua bella campagna a San Ferdinando di Puglia. Pochi giorni fa la sua passeggiata è stata interrotta nel peggiore dei modi. Mentre camminava per fatti suoi, si è ritrovato davanti due cani, sembrerebbe due molossi. I cani appartengono ad una famiglia che abita proprio su quella strada e

per cause ancora da accertare, si sono buttati sul sessantaduenne. L’uomo nulla ha potuto contro la furia dei due cani, non si sa se siano scappati o, distrattamente, sia stato lasciato aperto il cancello della villa. Abituati, forse, a proteggere il territorio hanno ritenuto Giovanni un pericolo. L’uomo è stato trasportato all’ospedale in ambulanza, numerosi punti di sutura, ma due giorni dopo il suo cuore ha ceduto lasciando tutti nella più totale desolazione. I proprietari della villa, nonché proprietari dei cani, regolarmente registrati, sono stati denunciati per omicidio colposo, i cani, catturati e trasportati al canile di riferimento a disposizione della magistratura. La vera sorpresa sono le parole del figlio di Giovanni, quando porta l’attenzione su come queste cose non debbano accadere e, come la colpa non sia dei cani, ma unicamente dei proprietari. E’ forse la prima volta che viene fatta una tale precisazione da chi ha il cuore ferito da tanto dolore. Le sue dichiarazioni sono importantissime, non porta l’attenzione alla razza dei cani, badate bene, porta l’attenzione su chi ha il dovere di educare e socializzare un qualsiasi cane. A questa famiglia va il nostro abbraccio per la perdita inconsolabile, complimenti al giovane per la lezione di civiltà e cultura che ha lasciato. I due cani non sanno ancora cosa hanno sbagliato, che fine faranno?

non sono i cani pericolosi, sono gli umani

i cani vanno educati e socializzati

in alcuni stati è obbligatorio portare i propri cani a scuola, con la presenza del proprietario, la lezione è prima per lui e poi per il cane

 

La compagnia americana Delta accetta i cani a bordo: un esempio per tutti

La compagnia americana Delta accetta i cani a bordo: un esempio per tutti

Il legame instaurato da Bruto il cane e Finn, il bimbo nato con difetto cardiaco

Il legame instaurato da Bruto il cane e Finn, il bimbo nato con difetto cardiaco

L'angelo custode dei cani randagi è morto

L'angelo custode dei cani randagi è morto

Il momento speciale tra il cane Wally e una piccola marmotta

Il momento speciale tra il cane Wally e una piccola marmotta

Ferma il suo tram per salvare una povera tartaruga in difficoltà

Ferma il suo tram per salvare una povera tartaruga in difficoltà

Smouse, il cane trovato con la coda tagliata e in gravi condizioni: la sua triste storia

Smouse, il cane trovato con la coda tagliata e in gravi condizioni: la sua triste storia

Lo chiamano il "gatto non voluto". Chiunque lo ha adottato, lo ha poi riportato indietro. Ora i volontari hanno capito il perché

Lo chiamano il "gatto non voluto". Chiunque lo ha adottato, lo ha poi riportato indietro. Ora i volontari hanno capito il perché