Veglia il suo papà per quattro giorni e quattro notti

Ritrovato morto il cacciatore scomparso

Home > Animali > Veglia il suo papà per quattro giorni e quattro notti

L’anziano signore era uscito di buon’ora per andare, purtroppo a caccia, con il suo fedele compagno, un setter. La sera non è rincasato, al telefono non rispondeva, così la famiglia decide di chiamare aiuto e partono le ricerche. Si uniscono anche alcuni volontari, passa la prima notte e niente, il giorno dopo arrivano anche altre

 

squadre a dare manforte alle unità presenti sul posto. Da subito si pensa che, almeno il cane avrebbe fatto ritorno, invece niente di niente, la tragedia è nell’aria. Passano ben quattro giorni prima che si arrivi alla svolta, il setter ha vegliato il suo papà per quattro e giorni e quattro notti, al freddo e senza cibo,probabilmente ha sentito i soccorritori vicini e si è fatto vedere. L’uomo è stato ritrovato a ridosso del ruscello, privo di vita ormai. Quello che sia successo in quelle ore lo sa solo il suo fido amico, ma non riuscirà a raccontare a nessuno la verità, è qualcosa che rimarrà tra lui e il suo papà in terno. Si scoprirà soltanto se la causa sia da attribuire ad un malore o una caduta violenta. Il cane è stato affidato alla famiglia del cacciatore, speriamo che possa avere una vita in famiglia, tra coccole e divano, non la solitudine di un box a cui troppo spesso sono condannati i cani dei cacciatori. In fondo lui ha dimostrato di meritare molto di più di un serraglio, la sua presenza ha accompagnato il suo padrone fino alla fine, ma noi lo sappiamo benissimo, la fedeltà è una qualità che spetta solo ai cani, gli umani ancora non raggiungono tale livello. Dolcissimo cagnolone hai fatto il tuo dovere, forse hai fatto molto di più!