600 km da casa, di certo non poteva esserci andata a piedi

Home > Animali > 600 km da casa, di certo non poteva esserci andata a piedi

Qualcuno mi raccontava che se vuoi augurare, ironicamente, del male ad una persona si diceva”Ti auguro un trasloco!” Sono giorni di fuoco, confusione e ricordi che ti passano tra le mani, il tempo che vola la stanchezza sale…

Così Titina, tra un pacco e l’altro sparisce. La sua mamma si preoccupa, la cerca, la chiama, ma di lei non c’è più nessuna traccia.

Passano i giorni e non ci sono tracce della sua bimba pelosa, le lacrime ormai non scendono neanche più, la famiglia è disperata, neanche i volantini hanno portato risultati.

Arriva una telefonata, siamo al quarto giorno, quello della svolta, la signora è invitata a raggiungere lo studio veterinario, si ma di un’altra regione, distante da lei almeno 600 km. La signora pensa ad un errore ma quando le mandano la foto di Titina capisce che è proprio la sua piccola.

Un magazziniere stava spostando i pacchi in magazzino e ha sentito i lamenti provenire da uno di quelli più in basso. Aperta la confezione si è ritrovata una gatta ridotta male, molto male, senza cibo acqua e aria da giorni, un vero miracolo!

La gatta è stata curata in clinica, reidratata e rifocillata sopratutto, la mammina disperata per l’accaduto non si spiega come possa essere accaduto. Si è precipitata dal veterinario e l’ha abbracciata forte, chiedendo scusa come se fosse stata colpa sua. Sicuramente la micia pigrona si era addormentata in una delle scatole ancora aperte, si sa, la curiosità e il dispetto fanno parte di loro, non si fanno mai i fatti propri!

Quando impacchettate state attenti, i guai con loro sono sempre dietro l’angolo!