Solovino e Jesusita

E’ stata una vita piena di amore quella tra Jesusita e Solovino, il suo meticcione trovato cucciolo molti anni fa durante un temporale. Il cagnolino stava al centro della strada sotto la pioggia battente, fermo a testa bassa, disorientato e tremante. La donna si fermò e lo prese con se, non ha neanche cercato ne vicinato un ipotetico proprietario.

Solovinio venne avvolto nel cappotto della donna, la corsa dal veterinario, una notte in clinica sotto la lampada, non servì altro, mai altro, si bastarono da soli. Lei non aveva nessuno al mondo, un lavoro umile, lui randagio abbandonato vissero 17 lunghi anni insieme, le feste, le ricorrenze, erano sempre in due, Jesusita si è sentita amata e aspettata, aveva l’impegno del suo pelosotto, l’ha tenuta attiva e gioiosa, le passeggiate al fiume o al parco erano per lei tutto, Solovino aveva gli amici e lei scambiava due chiacchiere con i proprietari, quel cane fu la sua gioia più grande, insieme non hanno mai conosciuto la solitudine. Gli anni passavano, le scale diventarono una fatica, il cagnone soffriva e lei si struggeva perché non aveva i soldi per curarlo come si doveva, le balenò il pensiero di chiamare un rifugio e cederlo a loro per avere la giusta assistenza ma quando i ragazzi si trovarono davanti al loro amore, presero una decisione diversa. Aiutarono i due ad amarsi fino alla fine, tutto a carico loro, compreso il trasporto faticoso in clinica, due ragazzi erano sempre a disposizione. Quando Solovino venne addormentato Jesuita potè stringere la sua zampa fino alla fine, i baci di sempre, il loro ultimo sguardo, lo strazio di tutti i presenti!


Jesusita ha amato questo cane alla follia, non ha mai avuto tanti soldi, questo per dire a tutti quelli che portano indietro i cani perché costano

ricordatevi di questa storia meravigliosa

 

dove l’amore è sto oro

Jesusita non ha più ripreso cani, ma va in rifugio tutti i giorni e coccola i cani che stanno li dentro