Fae abbandonata in autostrada voleva essere salvata

L’autostrada non è un posto per un cane, quindi se ne vedi uno qualcosa di strano dietro c’è, quel qualcosa è sempre una vera zozzeria. La Statale della California 605 è una strada trafficatissima e quindi pericolosa. Un uomo vede qualcosa di minuscolo, ferma la macchina e si avvicina lentamente, la paura l’avrebbe potuta far scappare tra le auto, la cautela era la prima cosa, Gat non è esperto ma ha tanto amore nel suo cuore, ignaro di cosa quel giorno stesse per accadere proprio grazie al suo amore


Era un mix di chihuahua di 10 anni, nessuno sa da quanto tempo stesse in strada, era smagrita, non era un abbandono di pochi giorni, la piccolina non ha paura di Gat, ha capito che quelle mani sono mani amiche, così si ferma e si lascia tirare su. In auto la piccolina verrà consolata dalla moglie di Gat, tra braccia sicure la piccina si addormenta. Fae, così si chiamerà da quel momento, viene portata al Baldwin Park Animal Services, che, nonostante il bel nome è sempre un canile. La coppia va via pensando di averla lasciata in mani sicure, ma non era così in realtà. Pochi giorni dopo arriva una telefonata a Gat, era una volontaria di lunga data al rifugio, Elaine, invitava la coppia ad andare in canile per una comunicazione. Vennero portati nella sezione dove si trovava Fae, tra gli anziani malati, Elaine mostrò loro la piccola, disse che nessuno l’ha ricercata e che lei dal giorno dell’arrivo rifiuta anche il cibo, morirà di crepacuore. La moglie di Gat si asciugò le lacrime, aprì nuovamente le sue braccia e la baciò, nell’ultimo caloroso abbraccio di una mamma. Fae è ancora oggi, a distanza di due anni, la sua bimba adorata, sta benone, mangia corre e regala amore alla coppia. Vi lascio le foto che ci hanno mandato,  condividete, le buone azioni devo fare il giro del mondo!

piccolissima

le braccia amorevoli

tre chili di vita

chi li butta e chi li salva, che strana la gente

Grazie di esistere!