L’amore di Abel per il suo Thor

Giovedì, ore 17:00, Thor, come sempre era al maneggio con il suo papà, improvvisamente il cane prende una direzione diversa, aveva puntato qualcosa, non si riusciva a capire dove stesse andando. Thor attraversa la strada, una macchina lo prende in pieno, rimane a terra, non da cenni di vita, la disperazione è totale tanto da far compiere un gesto estremo



al suo papà. Carica, urlando e piangendo il suo amato Thor in auto. Il cane ha ferite profonde, all’uomo non interessa che possa sporcare l’auto, prende e corre come un pazzo. Arriva in centro, è l’unica strada per arrivare dal veterinario, il tempo rema contro, così Habel, il papà di Thor decide di attraversare la città evitando il traffico. Prende strade a senso unico, corre e suona come un pazzo, la polizia lo vede, lo ferma…L’uomo cerca di spiegare, poi le parole vengono a mancare e apre lo sportello…La polizia capisce, quindi fa da scorta in mezzo al traffico per farlo arrivare prima. Beh, grazie a questi due agenti Thor, pur lottando per giorni tra la vita e la morte, interventi sopra interventi si salverà miracolosamente. La polizia dichiarò nel verbale che la condizione d’emergenza ha portato l’uomo a infrangere il reolamento, ma che il cane aveva tutto il diritto di essere salvato. Thor sta crescendo, migliora giorno dopo giorno, gli agenti sono diventati amici di Abel, spesso si ritrovano al maneggio con le loro famiglie, A volte le cose vanno bene grazie alle brave persone.

 

una grande sintonia

ci vuole solo amore

è finita bene!