A Salerno notte di pianti per la dolce mammina

Folle gesto a Salerno contro una cagnolina

Home > Animali > A Salerno notte di pianti per la dolce mammina

Salerno Che male poteva fare una cagnolina in giro, magari stava cercando solo del cibo per sfamarsi. Lei con il suo pancione vagava ignara che avrebbe incontrato di li a poco un mostro. Erano le prime ore di ieri pomeriggio, mentre in Puglia si salvava il cane legato e buttato in un canale

a Salerno hanno preso a fucilate la piccola randagia. A terra, inerme e senza nessuno che la stesse cercando aspettava solo la fine, che probabilmente non avrebbe tardato. Soccorsa, forse dai volontari Oipa Salerno, immediatamente ricoverata in clinica e sottoposta ad accertamenti. Sono ore di trepidazione, tutti vogliono sapere. Intanto si cerca di capire cosa sia successo e per mano di chi, la prima cosa che trapela è di un colpo di fucile, probabilmente di un cacciatore. La cagnolina intanto lotta tra la vita e la morte con i suoi otto piccoli in grembo. Purtroppo non è operabile proprio per questo motivo, le lastre, vedete foto sotto, evidenziano una grande rosa di pallini. Mamma e figli sono ancora a rischio della vita ma circa un’ora fa sembra esserci stato un lieve miglioramento. La cagnolina era una randagi, di lei non importava a nessuno, nascono e muoiono senza essere mai visti. La croce dei volontari che non riescono più a contenere i troppi cani vaganti. Di colpe per questo gesto ce ne sono molte, a partire da un matto che va in giro e spara ad un cane, povera moglie e poveri figli che brutta cosa avete in casa! Noi ti auguriamo ogni bene piccola anima indifesa, magari ti sei avvicinata per chiedere una carezza e lui ti ha ricompensato così. Una stretta di mano a tutte le volontarie. I cani non hanno colpa se vagano per le strade, ricordatelo.

Non ne esce, un continuo male a queste anime

Ferma ad aspettare, tanto lei c’è abituata alla solitudine

i suoi piccoli in grembo sono a rischio