Adottata e poi abbandonata quando ne aveva più bisogno

Home > Animali > Adottata e poi abbandonata quando ne aveva più bisogno

Avere un cane è una responsabilità e un impegno enorme, come avere un figlio. Un cane non si adotta solo per fare foto e pubblicarle sui vari social. Un cane è impegno e costanza, che viene ripagata con tanto amore. Come la storia di una cagnolina che è stata adottata senza capire il suo significato.

Un signore con sua figlia decide di prendere un cane nel negozio di animali, una femminuccia. Entrambi credevano che per prendersi cura di lei sarebbero bastate le varie foto pubblicate sui social network, ma alla cagnolina sorse un problema cutaneo, curabile ovviamente, però loro non volevano avere questo impegno e si trovarono in difficoltà. Tornarono perfino a chiedere nel negozio dove l’avevano presa qualche tempo prima, ma il proprietario li avvisò che non poteva riprendersela e che ormai erano obbligati a tenerla. Li consigliò di trovarle un’altra casa, magari da qualche amico…

Ovviamente non diedero ascolto al proprietario del negozio e la abbandonarono per strada, senza curarsi del fatto che anche i cani provano dei sentimenti come noi esseri umani. Questa povera cagnolina rimase per molto tempo in strada e nessuno si curò di lei. Stava rischiando veramente la vita a causa di quel problema cutaneo che aveva e che nessuno le curava.

Finché un giorno la cagnolina, quasi in fin di vita, si accasciò nella veranda di una casa. Fortunatamente in questa casa non la cacciò via nessuno, anzi un signore la raccolse e la portò dal veterinario, pagò tutte le sue spese mediche, poi la nutrì e si prese cura di lei per settimana, dopo la quale, Princess, questo il nome che aveva scelto per lei, sembrava un altro cane. Il suo programma non era sicuramente quello di prendere un animale, però ritrovatosi in quella situazione, non riuscì a rimanere indifferente e decise di tenerla per sempre, perchè non avrebbe mai potuto lasciarla in altre mani, nessuno le avrebbe mai più fatto del male.

Condividete questa storia, perché il suo meraviglioso finale ci dimostra che esistono ancora persone dal cuore d’oro. Buona vita Princess!