Alcamo Marina, Akira cane bagnino salva un settantenne che stava annegando

Alcamo Marina, Akira cane bagnino salva un settantenne che stava annegando, portato via dalla corrente verso il largo; ecco come si è conclusa la vicenda

Home > Animali > Alcamo Marina, Akira cane bagnino salva un settantenne che stava annegando

Alcamo Marina, Akira il cane bagnino ha salvato un settantenne che stava annegando. L’uomo stava nuotando a riva quando è stato portato via dalla corrente verso il largo. Ha iniziato ad agitarsi e ha attirato l’attenzione di Akira che non ha esitato a tuffarsi in acqua per soccorrerlo. Ecco come si è conclusa la vicenda.

Un uomo di 70 anni stava nuotando ad Alcamo Marina quando la corrente lo ha trascinato via verso il largo. Sulla spiaggia, però, c’era uno dei cani dell’unità cinofila Sics, insieme ai soccorritori Giuseppe e Alessandra. La cagnolina Akira, un labrador color miele di 3 anni, non ha esitato a tuffarsi in acqua e raggiungere il settantenne, accompagnandolo a riva.

akira-cane-bagnino

L’uomo non era solo in acqua: con lui c’erano 2 amici che non sono riusciti, però, a raggiungerlo per aiutarlo ad affrontare la corrente. Sono riusciti però ad attirare l’attenzione dei soccorritori, lanciando l’allarme.

Il salvataggio di Akira è il quarto eseguito quest’anno sulle spiagge italiane dall’inizio dell’estate. Sono animali straordinari che seguono un addestramento molto impegnativo prima di poter essere impiegati come cani bagnini.

cane

Akira è uno dei cani di salvataggio di Sics, Scuola Italiana Cani Salvataggio che è la più grande organizzazione europea che si occupa della formazione e dell’addestramento dei cani da salvataggio nautico e dei loro conduttori.

cane-bagnino

La Sics è un ente costituito da volontari ed è aperta a chiunque voglia mettere a disposizione il suo tempo per salvare vite umane. Si può partecipare insieme al proprio cane all’addestramento e per poi andare sulle spiagge per fare di salvataggi.

cane-bagnino-salvataggio

Akira si trovava, dunque, nel posto giusto, al momento giusto e la sua presenza ha salvato una vita. L’uomo di 70 anni sa di doverle ringraziare per il su intervento.

Questa storia dovrebbe essere letta da quelle persone che dicono di non volere i cani sulla spiaggia! Meditate, gente, meditate.