Ancona, Camilla, breton di 16 anni salvata: viveva immersa nella spazzatura

Ancona, Camilla, una breton di 16 anni è stata salvata dalle guardie zoofile dell’Oipa: viveva immersa nella spazzatura in un garage;ecco la sua storia.

Home > Animali > Ancona, Camilla, breton di 16 anni salvata: viveva immersa nella spazzatura

Ancona, Camilla, una breton di 16 anni è stata salvata dalle guardie Zoofile dell’Oipa. L’anziana cagnolina era tenuta in una minuscola gabbia all’interno di un garage. Intorno a lei c’era tanta sporcizia, escrementi e attrezzi ammassati. Tutto ciò accadeva a pochi passi dal centro della città. Ecco come si è conclusa la storia di Camilla.

Camilla è una bellissima breton di 16 anni. I suoi proprietari l’avevano usata come cane da caccia quando era più giovane. Poi, andando avanti con gli anni, Camilla è diventata inutile come cane da caccia e, dunque, un peso per i suoi proprietari.

garage
Foto @Oipa

L’hanno rinchiusa in una minuscola gabbia di fortuna, all’interno di un garage con le finestre oscurate, a pochi passi dal centro di Ancona.

garage-ancona
Foto @Oipa

Intorno a Camilla c’era tanta sporcizia e le sue stesse feci, per non parlare di quello che c’era all’interno del garage: sporcizia, attrezzi, bidoni pieni di solventi e molto altro ancora. Per la povera Camilla c’era un piccolo angoletto dove mangiava e faceva i suoi bisogni. La gabbia era improvvisata con una rete del letto.

Camilla-sequestro-ancona
Foto @Oipa

Anni e anni così… reclusa al buio, senza una parola di conforto o carezze: era questa la vita di Camilla. Le guardie Zoofile di Ancona hanno prima fatto alcuni sopralluoghi e poi sono intervenute, salvando Camilla e portandola via da quel inferno.

camilla-guardie-zoofile

Camilla è stata sequestrata e, a breve, sarà disponibile per un’adozione.

Ecco cosa ha dichiarato Rocco Coretti, coordinatore guardie zoofile dell’Oipa per la regione Marche:

“Questo è l’ennesimo caso di abbandono ed isolamento nei confronti di cani che, terminato il loro scopo venatorio, diventano un peso e vengono confinati all’interno di garage, rimesse, ragazzini, case di campagna isolate o peggio ancora di appartamenti in disuso. È un fenomeno che registriamo costantemente, ma ricordiamo che tale detenzione è vietata dalla nostra Legge Regionale e, nel caso di Ancona, anche dal Regolamento Comunale e può configurare anche il reato di detenzione incompatibile con l’etologia della specie, previsto dall’art. 727 comma 2 del Codice Penale”.