arezzo-cane-veglia-corpo-proprietario

Arezzo, cane veglia corpo proprietario

Arezzo, cane veglia il corpo del proprietario morto per un malore: ecco come si è conclusa la vicenda.

Arezzo, cane veglia il corpo del proprietario che si era accasciato a terra per un malore. L’animale è rimasto per ore accanto al corpo del suo papà umano: la triste storia ci arriva da Loro Ciuffenna, in provincia di Arezzo. Ecco come si è conclusa la vicenda.

Siamo a Loro Ciuffenna, in provincia di Arezzo. Un uomo di 60 anni, originario di Lecce ma residente a San Casciano in Val di Pesa (Firenze) era uscito a fare la sua passeggiata in compagnia del suo amato cane. All’improvviso, forse per un malore (le cause sono ancora da accertare), l’uomo si è accasciato a terra ed è morto. Il suo cane gli è rimasto accanto per ore, vegliando il suo corpo e tenendo a distanza gli altri animali, fino all’arrivo dei soccorritori. L’ennesima dimostrazione di quanto possa essere grande l’amore che lega gli animali ai loro proprietari.

vigili-del-fuoco

L’episodio è avvenuto nei boschi di Loro Ciuffenna. Il sessantasettenne originario di Lecce era residente a San Casciano in Val di Pesa (Firenze) e si trovava ad Arezzo in visita presso alcuni parenti. Sono stati, infatti, i parenti dell’uomo a lanciare l’allarme quando hanno visto che tardava a ritornare.

cane-fedele

Sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri che hanno perlustrato la zona. Alla fine, grazie a un pilota di droni, l’uomo e il suo cane sono stati avvistati in un’area impervia in località Le Valli. Purtroppo, per il sessantenne non c’era più nulla da fare.

cane-arezzo

Il cane lo aveva vegliato per tutta la notte e la scena era commovente. Adesso l’animale è tornato in famiglia mentre gli inquirenti stanno esaminando la salma per far luce sulla vicenda. A un primo esame, però, sembra essersi trattato di un malore. Si saprà di più dopo l’autopsia. Il cucciolo, un simil labrador di colore nero, ha dimostrato di essere un amico leale e pieno di amore.

Vi ricordate Christmas? Il cane gettato nei boschi pochi giorni prima di Natale. Oggi è passato un anno e lo ritroviamo così

Vi ricordate Christmas? Il cane gettato nei boschi pochi giorni prima di Natale. Oggi è passato un anno e lo ritroviamo così

Lo chiamano il "gatto non voluto". Chiunque lo ha adottato, lo ha poi riportato indietro. Ora i volontari hanno capito il perché

Lo chiamano il "gatto non voluto". Chiunque lo ha adottato, lo ha poi riportato indietro. Ora i volontari hanno capito il perché

Una piccola Chihuahua salvata da un allevamento non smette di tremare

Una piccola Chihuahua salvata da un allevamento non smette di tremare

Senzatetto va a trovare i suoi cani prima dell’eutanasia

Senzatetto va a trovare i suoi cani prima dell’eutanasia

La compagnia americana Delta accetta i cani a bordo: un esempio per tutti

La compagnia americana Delta accetta i cani a bordo: un esempio per tutti

Letto a castello per gatti con i cestini della frutta

Letto a castello per gatti con i cestini della frutta

Il commovente addio di Memo Remigi al suo cucciolo Bacio

Il commovente addio di Memo Remigi al suo cucciolo Bacio