Arrestato veterinario che usava i suoi cani per brutte cose

Il suo sapere a disposizione del male. Veterinario arrestato

Home > Animali > Arrestato veterinario che usava i suoi cani per brutte cose

E’ stato un agente ad avere i primi sospetti. Ha notato questo medico veterinario con dei cani di sua proprietà a guinzaglio. L’uomo ha visto qualcosa di strano nel modo di camminare dei cani, poteva essere uno a camminare storto, ma che tutti avessero lo stesso difetto era altamente improbabile.

Lo ferma per chiedere i documenti, poi chiama il servizio veterinario in appoggio per far controllare i cani, effettivamente avevano strani bozzi nell’addome, anche ferite da poco rimarginate. Gli esami effettuati porteranno alla luce qualcosa di terribile. Il veterinario era uno sporco colluso trafficante, aveva operato i cani impiantandogli buste contenenti sostanze nell’addome. Questo serviva per sfuggire all’antidroga, a qualsiasi controllo. Una volta lasciato il paese avrebbe operato nuovamente i cani per riprendere la merce, sbarazzandosi poi definitivamente di loro. Da quella denuncia è scattata una perquisizione a casa del medico, ciò che hanno trovato era ancora peggio. Aveva cucciolate sane, mamme gravide pronte a sfornare “valige” per trafficare. Il sequestro è stato immediato, l’uomo adesso è in carcere, dovrà scontare sei anni di prigione in Colombia, i cani, purtroppo, non si sono salvati tutti. Qualche cucciolo è stato adottato, Eroina, un rottweiler oggi, fa servizio antidroga in aeroporto. Donna invece è entrata in polizia, va in pattuglia lei, nelle scuole spesso. Quelli ridotti peggio sono volati sul ponte dell’arcobaleno, non hanno conosciuto ne l’amore ne il sole, hanno avuto solo il male da questa terra. Purtroppo il male è ovunque ci sia denaro, per soldi non guardano in faccia a niente.