Astra e la sua vita schifosa

Astra è stata segnalata da diverse persone in un punto isolato, siamo al centro sud, molti la vedevano e la fotografavano ma lì la lasciavano. Una ragazza va a vedere la realtà della situazione, almeno per dare una mano come può ma ne aiuta tanti di cani, non può fare molto. Giunta su punto si ritrova davanti una cucciolona morbidosa


“Che strana cosa, una randagia così bella e così in carne, poi tanto socievole!” Pensa lei…Passano i giorni e nessuno la reclama, era proprio di nessuno! Mette un post con la foto di Astra, così la chiama, cercando una famiglia, niente, è nera, non se la prende nessuno, nonostante sia buona con maschi e femmine, anche con i gatti. Astra resta in strada, meglio la strada che il canile di zona, due giorni dopo la cucciola non sta tanto bene, viene portata dal medico, operata d’urgenza. Si pensa che Astra avesse una famiglia, andata in calore si è accoppiata e per questo motivo sia stata buttata, Astra, forse troppo cucciola per una gravidanza sta malissimo, viene operata e sterilizzata. Un paio di giorni di clinica e di nuovo in strada. L’intervento è stato gentilmente pagato per intero da una signora. Astra si è riparata davanti ad una casa dove ci sono altri cani, la proprietaria ha pena per lei ma i suoi non accettano nessuno, sono taglie grandi dominanti. Pochi giorni fa Astra si è intrufolata all’interno, non si sa se inseguita da qualche randagio o magari per giocare con gli altri, Astra è stata aggredita. La volontaria che l’ha seguita, tel 3273528245, in tutto questo percorso doloroso e di solitudine non si da pace, poteva finire peggio, guardate muso e zampa, questione di un minuto proprio. Astra ha 11 mesi circa, 18 kg, molto tenera, adatta a tutte le famiglie, anche bambini, è sana vaccinata e sterilizzata, arriva ovunque con le staffette, perché è nera non la vuole nessuno? Non dite”Toglietela di li!” perché non sappiamo dove, in fondo nessuno offre neanche stallo gratuito. A oggi 23 Maggio lei è ancora in strada

E’ solo una cucciola

Perchè non può avere una vita

Il collare attirerà meno l’attenzione dell’accalappiacani