Balto è esistito davvero. Questa è la sua storia.

Chi non conosce Balto? Sapete che è esistito davvero? Non tutti conoscono la sua storia. Eccola qui.

Chi non conosce la storia di Balto? Uno dei cartoni più amati dai bambini, ma anche dagli adulti! Ma sapevate che dietro il nome Balto, c’è una storia vera e meravigliosa? Una storia degli anni ’20 che parla di un eroe e che ci lascia una lezione molto importante!

Basto era un cane da slitta di Leonhard Seppala e viveva in Alaska. Faceva parte di una squadra di cani da slitta, ma nessuno lo considerava bravo nel suo lavoro. Nemmeno il suo padrone, infatti quest’ultimo credeva che fosse buono soltanto a portare la posta…

Tutto questo finché, il 15 gennaio 1925, il piccolo paesino di Nome, non fu colpito da una violenta epidemia, che coinvolse soprattutto i bambini. La malattia iniziò a portare una morte dopo l’altra e l’unica speranza di salvezza, era l’antitossina, che si trovava in una struttura sanitaria, a 2000 km dal piccolo paesino.

A causa del maltempo, fu impossibile portare i bambini lì, così come fu impossibile ai mezzi e agli aerei, raggiungere Nome.

La missione fu quindi affidata ai cani da slitta, che ebbero il compito di andare a prendere l’antitossina e portarla a tutti coloro che avevano contratto la malattia. Nella missione, fu coinvolto anche Balto, ma nessuno si sarebbe mai aspettato che da quel giorno sarebbe diventato un eroe!

Grazie a lui, tantissimi bambini si ripresero in mano la propria vita e il cane finì su tutte le prime pagine dei giornali. La sua fama però, fu seguita da tanta tristezza. Lui e i suoi compagni, visto quanto famosi erano diventati, furono venduti a degli uomini senza scrupoli, che smisero presto di prendersi cura di loro, lasciandoli a morire di fame e facendoli ammalare.

Gli abitanti del posto si rivoltarono e fecero una colletta, per raccogliere abbastanza denaro per liberare i cani e per curarli. I bambini raccolsero secchi di monete e alla fine riuscirono a salvare il loro eroe e gli altri amici a quattro zampe!

Una storia meravigliosa che ci insegna una lezione molto importante!

A Central Park c’è una statua, in onore di Balto accompagnata da questa scritta: “Dedicata all’indomabile spirito dei cani da slitta che trasportarono sul ghiaccio accidentato, attraverso acque pericolose e tormente artiche l’antitossina per seicento miglia da Nenana per il sollievo della ferita Nome nell’inverno del 1925. Resistenza – Fedeltà – Intelligenza”. 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Telecamere di sicurezza registrano il comportamento di un veterinario con un cane ricoverato

Telecamere di sicurezza registrano il comportamento di un veterinario con un cane ricoverato

Papà fa una foto alla figlia: guardate cosa fa il cavallo dietro!

Papà fa una foto alla figlia: guardate cosa fa il cavallo dietro!

Hai visto dei segni di gesso bianco sulla porta? Il tuo cane potrebbe essere in pericolo

Hai visto dei segni di gesso bianco sulla porta? Il tuo cane potrebbe essere in pericolo

Cane abbandonato in strada chiede aiuto al finestrino

Cane abbandonato in strada chiede aiuto al finestrino

Cane si unisce al primo ballo tra i due sposi: il bellissimo video

Cane si unisce al primo ballo tra i due sposi: il bellissimo video

Il gesto del fattorino che ha commosso il web: ha salvato una cagnolina abbandonata

Il gesto del fattorino che ha commosso il web: ha salvato una cagnolina abbandonata

Se il tuo cane ti lecca i piedi, ti sta mandando dei segnali

Se il tuo cane ti lecca i piedi, ti sta mandando dei segnali