Cucciolo di razza Amstaff

Bimba di 2 anni morsa da un cane a Pescara: la proprietaria probabilmente sarà denunciata

Ecco cosa è successo

Rischia una denuncia la proprietaria dell’animale che sul lungomare ha aggredito una piccola bambina. La bimba di 2 anni è stata morsa da un cane a Pescara nella giornata di giovedì 23 giugno. Stava camminando quando all’improvviso l’animale, un cane di razza Amstaff, si è scagliato contro di lei, causandole delle lesioni.

Amstaff
Fonte foto da Pixabay

Giovedì scorso la bambina di due anni e mezzo stava camminando sul lungomare, nella zona centrale, del capoluogo abruzzese. Il fatto è avvenuto poco dopo le ore 19, nella passeggiata che costeggia il mare vicino allo stabilimento balneare Oriente.

Il cane di razza Amstaff era al guinzaglio con la sua proprietaria. La bambina, invece, stava passeggiando con la sua famiglia. Non si sa per quale motivo a un certo punto il cane abbia aggredito la piccola, che ha riportato ferite serie su tutto il corpo.

La bambina, durante l’aggressione del cane, ha riportato delle lesioni al volto, sul naso e sulle labbra. Subito i soccorritori sono intervenuti per aiutare la piccola. Le ferite sono state suturate e la bimba piccolissima si trova ancora ricoverata in ospedale.

Si trova, infatti, presso il reparto di Chirurgia pediatrica dell’ospedale di Pescara. La prognosi per lei è di 21 giorni.

ambulanza foto

Bimba di 2 anni morsa da un cane a Pescara: l’Amstaff è stato visitato dai veterinari

Il servizio Veterinario della Asl di Pescara è immediatamente intervenuto, ma non ha trovato irregolarità o criticità. Il cane ha il microchip, la documentazione in regola e tutte le vaccinazioni. Non è malato e non ha mostrato segni di aggressività durante la visita.

Dovrà rimanere per 10 giorni sotto sequestro e in seguito saranno effettuati altri controlli, al termine dei quali la proprietaria potrebbe essere obbligata a seguire un corso per la gestione di cani potenzialmente pericolosi. La donna rischia ora una denuncia con l’accusa di lesioni colpose.