Biscuit e il suo desiderio di salvezza

Kaylie guadagnò la fiducia di Biscuit

Home > Animali > Biscuit e il suo desiderio di salvezza

Quando il dolce cane, Biscuit, iniziò ad apparire nella casa di Kaylie era l’inizio dell’estate, era forse un randagio o un cane padronale senza assistenza. La ragazza ha dato da mangiare al cane, lo ha coccolato e lo ha anche curato, fino a quando un giorno ha smesso di presentarsi. Passarono due anni

di vuoto, di Biscuit non si sepppe più nulla. Un giorno un cane pelle e ossa apparve davanti la porta della ragazza, era ferito, piagato e con le zampe che si reggevano appena. La ragazza lo guardò bene, passarono dei minuti di silenzio, gli occhi diventarono lucidi, si inginocchiò e lo abbracciò forte “Biscuit, piccolo mio, cosa ti è successo!” Kaylie non aveva altra scelta che informare la polizia della malnutrizione di Biscuit. Kaylie prese il cane e chiamò la polizia per riferire le sue condizioni. Era così vicino alla morte, poteva vedere tutte le ossa, praticamente senza grasso o muscoli e aveva infezione ovunque. Si scoprirà che Biscuit era sfuggito al suo proprietario violento e si era recato nell’unico posto in cui gli era mai stata mostrata gentilezza, casa di Kaylie. Il comandante Kelly Benwart del dipartimento di polizia di Langston ha detto che non era raro che gli animali si comportassero in questo modo.”Se un animale si sente al sicuro o se un individuo si sente al sicuro, migrerà verso quella sensazione di sicurezza e si prenderà cura di loro”, Ora Kaylie si prende cura di Biscuit fino a quando non riguadagna il suo peso ottimale e sano..

“Penso che fossimo destinati a incontrarci e questo è il motivo per cui le nostre strade si sono incrociate”,

ha detto Kaylie. Anche se ci sono voluti due anni per rincontrarci, sono contento che Biscuit abbia avuto l’istinto di raggiungere

la mia casa.

la gente è troppo cattiva con queste creature.