Blitz dei carabinieri a Librino: trovato un bull terrier

Blitz dei carabinieri a Librino: trovato un bull terrier in pessime condizioni e diversi armi; ecco come si è conclusa la vicenda.

Home > Animali > Blitz dei carabinieri a Librino: trovato un bull terrier

Blitz dei carabinieri a Librino: trovato un bull terrier in pessime condizioni nella casa di un pregiudicato e diverse armi sotto il tetto di un’altra abitazione. Tutto questo è stato possibile grazie ai controlli dei militari dell’arma dei Carabinieri del Comando Provinciale di Catania che hanno collaborato con il Nucleo Investigativo e di personale della Compagnia di Catania Fontanarossa. Ecco cosa hanno trovato nelle abitazioni controllate.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo e di personale della Compagnia di Catania Fontanarossa e quelli del Comando Provinciale di Catania, in un’operazione congiunta, hanno avviato una serie di controlli nel quartiere di Librino. Sono state perquisite le zone più famose per lo spaccio di sostanze stupefacenti, Viale Grimaldi e viale San Teodoro.

blitz-dei-carabinieri-a-librino-trovato-un-bull-terrier

Il blitz dei carabinieri della squadra “Lupi” ha portato ottimi risultati. Nella palazzina ubicata al civico 15 di viale Grimaldi, i militari dell’arma hanno trovato e sequestrato un vero arsenale nascosto in un sottotetto.

armi-librino

Altri carabinieri si sono recati in viale San Teodoro dove al numero civico 8, nella casa di un pregiudicato catanese di 25 anni, hanno fatto una terribile scoperta. Nella sua abitazione, all’interno di un box fatiscente costruito artigianalmente, c’era un bull terrier di 1 anno, in pessime condizioni: malato, sporco, magro e pieno di parassiti, in un evidente stato di abbandono.

bull-terrier-librino

Fortunatamente l’intervento dei carabinieri ha messo fine alla sua prigionia. Il proprietario è stato denunciato per maltrattamenti sugli animali e il cane è stato affidato ad una associazione di volontari del posto dopo essere stato soccorso e visitato personale del servizio veterinario dell’ A.S.P. di Catania.

Il blitz dei carabinieri a Librino ha salvato probabilmente la vita di questo povero animali, capitato sulle mani sbagliate. Ci sono stati anche altre denunce in seguito all’intervento dei militari dell’arma dei carabinieri: alcune per inosservanza degli arresti domiciliari, altre per furto d’auto e per detenzione di sostanze stupefacenti.

Una vera pulizia di primavera prima di Pasqua che ha dato una seconda opportunità anche al povero Bull Terrier.