Blu da cane di strada è diventato cane da terapia per anziani

Valia Orfanidou è un’amante degli animali. Un giorno mentre stava passeggiando con i suoi amici a quattro zampe, in un paesino di mare in Grecia, ha visto una cosa terribile. Un cane senzatetto giaceva solo e sulla spiaggia. La donna sapeva che doveva fare qualcosa, non poteva lasciarlo li.



COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

Così si è avvicinata, ha iniziato ad accarezzarlo per vedere se avesse paura degli esseri umani. Ha scoperto che era una femmina. Ma nulla, la cucciola era molto buona e voleva solo ricevere affetto, niente di più. Solitamente Valia, è abituata a trovare cani abbandonati in quelle zone, ma sceglie sempre di adottare quelli con poche speranze di vita, malati e che non vuole nessuno. La piccola a quattro zampe che ha incontrato in quella spiaggia non rientrava in queste categorie, ma in lei c’era qualcosa che tormentava la donna. Non riusciva a capire bene, però, di cosa si trattasse. L’ha chiamata Blu, come il colore del mare. Così Valia ha deciso di darle una casa temporanea per il suo viaggio, ma quando è tornata nella sua città ha deciso di contattare Second Change Rescue Society, per cercare una nuova famiglia alla cucciola. I volontari di quest’associazione hanno fatto tutti gli annunci per trovare una casa a Blu. Ma nel giro di pochi giorni, vengono contattati da Karin Folkrest, una donna che girava per le case di cura e con i suoi cani si occupa di signori anziani e malati di Alzheimer. In casa aveva anche un altro cucciolo a quattro zampe chiamato Scuotivento e volevano prendere Blu per farla addestrare come l’altro cane. Guardate il video della trasformazione della cucciola di seguito:

Il problema è che doveva volare dalla Grecia ai Paesi Bassi. Ma una coppia in vacanza li, quando ha saputo la storia di Blu, ha scelto di accompagnarla.

Ora i due cani amano giocare insieme e trascorrere le giornate tra le case di cura. La cucciola è stata addestrata e finalmente ha avuto la sua seconda possibilità di vita.

Tutto questo è stato possibile grazie a Valia ed a Karin.

Condividete questa storia per rendere omaggio a queste due donne, per quello che hanno fatto per Blu!