Bocelli stringe il suo amato cane e dice che

Home > Animali > Bocelli stringe il suo amato cane e dice che

Si commuove Andrea mentre accarezza il suo adorato cane Chopin. Il loro è un rapporto particolare, uno di quelli che emoziona solo a vedere le foto.

Il famoso cantante gira un video, chiede aiuto per il suo cane e non solo, Chopin è vicino a lui, è la star del momento, inquadrano tutti lui ma, da vero amico di Andrea non si sposta mai da lui, rimane immobile, si prende ogni grattino e massaggino dalle sue mani.

Bocelli, inizia a parlare del maltrattamento in generale sui cani, un po gli viene il nodo in gola, pensa al suo, il fenomeno dell’abbandono, legare un cane in autostrada oppure portarlo nelle montagne sperduto in modo che non possa ritrovare la strada.

Racconta all’operatore di come sia bello tornare a casa dai lunghi viaggi, Chopin, a qualsiasi ora, è sempre il primo a correre da lui, lo aspetta impaziente sempre…

“C’è sempre per me, non devo mai chiedere o spiegare, noi due siamo la squadra perfetta!” Chopin sembra capire cosa sta dicendo il suo papà e pieno di orgoglio si siede educato e buono buono.
“Sono un tuo amico, non mangiarmi, non spellarmi, non uccidermi, non farlo ti prego, io per te darei e farei di tutto!”
Strazia l’anima questa sua richiesta, rivolta alla Cina alla Corea e a tutto ciò che si nasconde dietro la morte dei cani. Verranno cotti vivi in acqua bollente, sulle griglie, verranno rubati alle famiglie per essere mangiati, vengono spellati vivi per i nostri colli e pellicciotti “dovete sapere tutti cosa accade e cosa compriamo!”