Bookaboo rivuole indietro la sua famiglia

Home > Animali > Bookaboo rivuole indietro la sua famiglia

Quando sentiamo parlare di animali abbandonati, nella nostra indignazione, spesso saltiamo alle conclusioni. In genere appena viene trovato un cane, iniziano i commenti negativi, le maledizioni, le parolacce. Ci si chiede che tipo di mostro potrebbe fare un gesto simile?

Infatti, per abbandonare un animale, bisogna avere un cuore di pietra… o no? La storia che stiamo per raccontarvi, però, dimostra che non è sempre così. Abbandonare, a volte, potrebbe anche essere un gesto d’amore… se viene fatto nel modo giusto. Ma andiamo per gradi, raccontandovi quello che è successo a Bookaboo, il protagonista del nostro racconto. Siamo in Australia, a Sydney. La RSPCA locale ha pensato di mettere delle gabbie all’esterno del rifugio per quelle persone che, per un motivo o un’altro, non possono più occuparsi dei loro cani. Detta così, può sembrare una cosa fredda e cinica ma, in questo modo, si scongiurano gli abbandoni sulle strade, dove i cani rischiano di essere investiti o avvelenati. qualche giorno fa i volontari di RSPCA New South Wales Sydney Shelter sono arrivati e, dentro una delle gabbie, hanno trovato un cane, disorientato e spaventato. Sopra la gabbia c’era un biglietto. Ecco cosa stava scritto sopra. “Mi chiamo Bookaboo. Sono addestrato. All’inizio potrei avere paura. Ho una forma genetica di rogna. Mamma dice che non è trasmissibile agli altri animali, anche se il trattamento è piuttosto costoso e che io sono un cane adorabile.” Poi il biglietto continua così: “Non possiamo più permetterci il suo trattamento. Bookaboo ha 4 anni. Per favore, dagli una possibilità, è molto amorevole e appiccicoso. Ama le coccole.” Un messaggio davvero straziante. Il rifugio ha accolto il cane e lo stanno curando.

Ma i volontari hanno pensato, vista la tristezza dell’animale, di fare un tentativo.

Avendolo abbandonato in una gabbia della RSPCA i suoi proprietari hanno seguito le regole.

Se davvero il loro problema era pagare le cure, adesso che le cure saranno pagate dal rifugio, potrebbero venire a riprendersi Bookaboo.

E noi speriamo davvero che ci ripensino e tornino a riprendersi Bookaboo.