Brigitte Nielsen piange la perdita del suo cane

Brigitte Nielsen piange la perdita del suo cane: Tootsie è stato messo a dormire per sempre e lei ha sofferto molto per la sua morte

Home > Animali > Brigitte Nielsen piange la perdita del suo cane

Quando un animale muore, il dolore che si prova è lacerante. Lo sa bene l’attrice e modella danese Brigitte Nielsen, che oggi racconta di avere il cuore spezzato per aver detto addio per sempre a Tootsie, il cane che lei aveva salvato da un rifugio 14 anni fa. Purtroppo era anziano e malato ed è stato messo a dormire per sempre.

È la stessa Brigitte Nielsen a raccontare quello che è successo, attraverso un accorato post su Instagram.

Brigitte Nielsen

Lunedì l’attrice e modella ha raccontato che per lei era una giornata molto triste.

Sono stata molto fortunata ad averla incontrato al rifugio ma ora, dopo 14 anni con noi, abbiamo dovuto mettere Tootsie a dormire. La nostra famiglia non dimenticherà mai i momenti gioiosi e amorevoli che ci ha sempre dato incondizionatamente. Se esiste un paradiso, un giorno la incontreremo lì“.

Tootsie pare soffrisse di un cancro che non era curabile, dal momento che il post di Brigitte Nielsen su Instagram è stato accompagnato da un hashtag che non lascia adito ad altre interpretazioni sulla causa della morte della cagnolina: #cancersucks.

Nel post sono state pubblicate anche due foto. Una di Tootsie con Brigitte Nielsen e un’altra che ritrae la cagnolina, ormai anziana, con un fiore rosa davanti.

Tootsie non lascia solo la sua famiglia bipede, ma anche un altro cane che Brigitte Nielsen ha salvato da un rifugio. In uno scatto che li ritrae insieme nel giorno di Pasqua di alcuni anni fa, pubblicato dalla star sempre su Instagram, si vede quanto fossero affiatati. Sicuramente anche l’altro cane di famiglia risentirà della sua perdita. Così come ne risentiranno i fan, che avevano imparato a conoscerla e ad amarla attraverso i social network.

Tutti sono dispiaciuti per la sua perdita e le hanno inviato via social le loro condoglianze, ringraziandola per tutto quello che ha fatto fino all’ultimo giorno per quella dolce cagnolina salvata da un rifugio.