Buttato nel cassonetto dei rifiuti, al cane paralizzato viene data speranza

Ecco la sua storia.

Susanna era un povero cucciolo abbandonato in un cassonetto. Era paralizzata ed era stata gettata via come se fosse un sacco dell’immondizia. La sua vita era appesa a un filo, ma non poteva sapere che presto le cose per lei sarebbero cambiate, grazie a un buon Samaritano, a un’amante degli animali che la trovò e le diede tutte le cure di cui aveva bisogno.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Quando Isabel Zapata la trovò per la prima volta in una discarica della Florida, si rese conto che le sue condizioni erano molto gravi.

Susanna riusciva a malapena a muoversi, le pulci e le zecche le ricoprivano completamente la pelliccia. Il quadrupede era esausto e affamato. Isabel chiamò subito l’organizzazione Gulfstream Guardian Angels Rottweiler Rescue che si sono immediatamente presi cura di Susanna.

Laurie Kardon dell’organizzazione di salvataggio racconta che quello è un posto molto pericoloso dove però spesso i cani vengono abbandonati e destinati a morte certa.

La donna che ha trovato il cucciolo ha chiesto aiuto ad altre due persone per aiutarla a portare in un ospedale veterinario, dove è stata subito soccorsa. Susanna era completamente paralizzata per una causa sconosciuta e i medici temevano che non sarebbe più stata in grado di camminare autonomamente.

Eppure, con molta calma Susanna cominciò a stabilizzarsi. Rimase in ospedale per un altro paio di giorni per sottoporsi a test e trattamenti.

Quando riacquistò un po’ di forze venne trasferita all’ospedale degli animali di Clint Moore, dove i medici scoprirono che la paralisi era provocata da fattori psicologici. Non poteva muoversi perché in passato era stata abusata e portava ancora i segni di queste violenze.

Aveva artriti e deformità fisiche alle zampe perché ha trascorso grande parte della sua infanzia in spazi angusti e veniva usata per la riproduzione. Quando non è più servita, è stata scaricata. Il cucciolo, però, voleva continuare a vivere.

Tutti hanno lavorato insieme per garantire a Susanna di riprendersi. Dopo settimane di terapie e cure amorevoli, il cucciolo è tornato a vivere. E dopo mesi ritornò anche a camminare. Tutti erano in lacrime!