Cagnolina da alla luce i suoi cuccioli nella stanza di un motel, ma poi inizia a stare male

"Dovevano sopprimerla, così siamo partiti e l'abbiamo portata via di lì. Era anche incinta! Ha partorito durante il viaggio, ma non stava bene, si vedeva... una volta arrivati il veterinario ci ha informato che nel suo utero c'era altro..."

Home > Animali > Cagnolina da alla luce i suoi cuccioli nella stanza di un motel, ma poi inizia a stare male

Il cagnolone che vedete in queste foto, si chiama Zoe, ed è una femmina di mix Terrier, che doveva essere soppressa nel rifugio per animali dell’Alabama, nonostante fosse in stato di gravidanza. Quando i volontari dell’associazione del Wisconsin, la Sandi Paws Rescue, sono venuti a conoscenza della sua storia, hanno subito capito di dover fare qualcosa, prima che fosse troppo tardi!

Due dei ragazzi, Laura McCauley e Jamie Orr decisero di guidare 13 ore, di notte, per raggiungere Zoe ed evitare che venisse soppressa. Il salvataggio però, si rivelò molto più complicato di quanto avessero immaginato! A metà del viaggio, i due volontari, sopraffatti dalla stanchezza, decisero di fermarsi a dormire in un hotel. Nel frattempo si erano messi d’accordo con un volontario del posto, affinché controllasse Zoe in quel rifugio e si occupasse di lei, fino al loro arrivo. La mattina successiva, i due ripresero il viaggio, ma il traffico li fece ritardare ulteriormente. Alla fine però, ci riuscirono, arrivarono dalla cagnolina e la portarono via di lì. Durante il viaggio di ritorno, in un area di servizio, un uomo li informò che c’era una tempesta di neve e molte macchine erano uscite fuori strada. Così, Laura e Jamie decisero che fosse più sicuro fermarsi in un motel per la notte. Non potevano prendere decisione migliore, perché per i cuccioli di Zoe, era arrivato il momento di venire al mondo! I primi due cuccioli sono nati sul letto del motel prima che i ragazzi capissero cosa stesse succedendo.

Hanno poi spostato Zoe nella vasca da bagno , dove alla fine ha dato alla luce altri 5 cuccioli , per un totale di 4 femminucce e 3 maschietti.

Il mattino successivo, ripresero il viaggio e quando arrivarono, una famiglia adottiva li stava aspettando al loro rifugio. Nonostante il grande cuore di queste persone, però, dovettero aspettare, perché i cani furono portati dal veterinario.

Zoe aveva la febbre e sanguinava, si era presa una brutta infezione e un’infiammazione all’utero. C’era un cucciolo senza vita, dentro di lei.

Oggi Zoe è stata adottata da quella famiglia, ma è ancora in fase di ripresa e ogni due giorni va dal veterinario per i dovuti controlli. I cuccioli rimarranno con lei, finché non saranno pronti per andare in adozione.