Cagnolina partoriente

Cagnolina partoriente trascorre 12 ore in auto per sfuggire alla grande tempesta di neve

La meravigliosa storia della cagnolina partoriente e di un viaggio della speranza

La grande tempesta di neve in Texas ha messo in ginocchio tutta la popolazione. Una situazione del genere non si era mai vista. A farne le spese anche una povera cagnolina partoriente, che ha deciso di dare alla luce i cuccioli proprio nel momento peggiore. Per tenerli al caldo ha trascorso 12 ore in auto.

La cagnolina di nome Magnolia

Magnolia è una dolce cagnolina che tutti chiamano Maggie. L’hanno trovata mentre vagava per le strade di Fredericksburg, in Texas, da sola e incinta. L’hanno accolta gli operatori dell’SPCA di Hill Country, che in breve tempo le hanno trovato una casa.

Quando Maggie si è unita alla sua famiglia adottiva ha subito conquistato i cuori di tutti quanti. Aubrey Morgan, la madre adottiva di Maggie, era un po’ nervosa in vista del parto, ma ha fatto di tutto per aiutarla. Anche quando la grande tempesta di neve si è abbattuta sul Texas.

Maggie ha iniziato a entrare in travaglio proprio quando la tempesta si è abbattuta nella zona dove vive con la sua famiglia. Il primo cucciolo è nato alle 12.30 del 16 febbraio: la corrente elettrica era già saltata e la casa si stava raffreddando.

La famiglia ha portato la mamma e il cucciolo nel bagno degli ospiti, aprendo l’acqua calda della doccia per riscaldare la stanza. Ma non bastava. Il marito allora ha iniziato a preparare l’auto: sarebbe diventata la sala parto per i cuccioli di Maggie. Era l’unico luogo dove farli nascere al caldo.

Maggie partorisce in auto

Cagnolina partoriente dà alla luce i cuccioli in auto

Maggie ha partorito i suoi ultimi cuccioli in auto. Erano le due del mattino e sono rimasti lì dentro per circa 12 ore, perché in casa era troppo freddo e il riscaldamento dell’auto era l’unico sistema per tenere tutti caldi.

Cagnolina partoriente

Alla fine hanno anche trovato un generatore per riscaldare la casa e riportare tutti dentro, ma alla fine hanno deciso di trasferire quattro persone, tre cani, Maggie e i suoi 7 cuccioli a casa dei genitori, viaggiando per 45 minuti.

Vi ricordate di quel gatto randagio che si presentò a casa di un fotografo in gravissime condizioni? Eccolo quattro anni dopo

Vi ricordate di quel gatto randagio che si presentò a casa di un fotografo in gravissime condizioni? Eccolo quattro anni dopo

Decide di adottare un nuovo cucciolo, senza rendersi conto che il suo alano doveva essere d'accordo

Decide di adottare un nuovo cucciolo, senza rendersi conto che il suo alano doveva essere d'accordo

Se il tuo cane ti lecca i piedi, ti sta mandando dei segnali

Se il tuo cane ti lecca i piedi, ti sta mandando dei segnali

Aggredita dai corvi e lasciata ferita e tremante in un angolo della strada: "Ha scattato una foto e se n'è andato"

Aggredita dai corvi e lasciata ferita e tremante in un angolo della strada: "Ha scattato una foto e se n'è andato"

Stava tornando a casa, quando ha visto quella piccola creatura rosa a terra, ancora viva. Inizialmente non riusciva a capire, ma poi ha deciso di portarla a casa

Stava tornando a casa, quando ha visto quella piccola creatura rosa a terra, ancora viva. Inizialmente non riusciva a capire, ma poi ha deciso di portarla a casa

Un cane che sa come svegliare il suo umano: ecco la sveglia di Grey

Un cane che sa come svegliare il suo umano: ecco la sveglia di Grey

Riportato indietro 3 volte, la triste storia di Bruno

Riportato indietro 3 volte, la triste storia di Bruno