Cane conforta l'asinello

Cane conforta l’asinello travolto e in fin di vita

Povere creature, come si fa a comportarsi in questo modo?

Questa è la storia di Guerreirinho, un asino che nella sua vita ha conosciuto tanto dolore e molta crudeltà, da parte di esseri umani che si sono rivelati essere privi di cuore e di un’anima. Per fortuna lo hanno salvato, ma era in condizioni pessime. Il video del cane che conforta l’asinello travolto e praticamente in fin di vita ha commosso tutto il web.

Cane conforta l'asinello
Fonte Pixabay

A 5 mesi il povero asinello ha capito quanto possano essere crudeli gli esseri umani. Lo hanno travolto nella città di Fortaleza, capitale dello stato di Ceará, nel Brasile Nordorientale. E lasciato morire in mezzo a una strada. L’autista non si è fermano e ha abbandonato lì l’asinello, salvato solo grazie all’intervento della popolazione locale che lo ha visto e ha chiamato le autorità.

Guerreirinho significa Piccolo Guerriero, un nome perfetto per questo dolce asinello nei confronti del quale la vita è stata decisamente dura. Purtroppo ha incontrato solo persone con poca sensibilità fino a quando in Brasile non è stato portato in salvo, finalmente da volontari dal cuore d’oro.

Purtroppo le autorità non hanno risposto subito. Così la popolazione ha chiamato la stampa. Poi è giunto il veterinario del Centro Zoonosi pronto a sopprimerlo. Ma due persone si sono opposte: Stefanie Rodrigues e Zenith Gurgel sono corsi a salvarlo.

Lo hanno portato a casa per prendersi cura di lui, sapendo che sarebbe stato difficile. Ma la casa di Stephanie è da tempo un santuario per animali bisognosi. L’asino aveva tre fratture ed è rimasto con le zampe immobilizzate fino a quando non hanno raccolto online i soldi per l’operazione.

Guerreirinho e il cane

Cane conforta l’asinello che cerca di riprendersi

Non era solo, però. Oltre a quelle persone di buon cuore c’era anche un dolce amico pronto a prendersi cura di lui, un cucciolo bianco abbandonato che viveva nel rifugio.

Questo è stato l’inizio di una grande amicizia e sicuramente il cucciolo ha dato una mano all’asinello per lottare per la sua vita. Purtroppo non è bastato: i soldi per l’intervento non sono arrivati e l’animale è morto.