Cane corre per più di 100 miglia per terminare la maratona nel deserto

Date una medaglia a questo cane, che ha corso per 100 miglia pur di terminare una maratona che si stava tenendo nel deserto.

Home > Animali > Cane corre per più di 100 miglia per terminare la maratona nel deserto

I cani sono esseri semplicemente eccezionali. Sono davvero unici. In tutto quello che fanno. Anche quando compiono un’impresa che nessuno mai si aspetterebbe da un cane. Cactus ha stupito tutti quando, con la sua forza e la sua caparbietà, ha concluso, correndo dall’inizio alla fine, la Marathon des sables, una gara che si svolge nel caldo deserto del Sahara, in Marocco, per un percorso totale di 156 miglia.

In realtà Cactus ha saltato il primo livello, quindi ha corso “solo” 140,7 miglia. Comunque tantissimo per essere un cane. Dopo la sua apparizione a questa importante maratona che si tiene ogni anno nel paese nord africano, Cactus è diventato popolare in tutto il mondo. Lo sapete quanto ci ha messo a concludere la corsa della terza tappa? Beh, è arrivato 52esimo su 800 corridori, impiegandoci solo quattro ore e 30 minuti. Un maratoneta nato!

cane-corre-per-piu-di-100-miglia-per-terminare-la-maratona-nel-deserto

E il giorno dopo ha continuato, affrontando con coraggio la quarta tappa di 53,5 miglia, concludendola nonostante una tempesta di sabbia che non ha fermato il nostro amico a quattro zampe. Che ci ha messo 11 ore e 15 minuti per arrivare alla fine della giornata.

cactus-cane

Nella fase finale Cactus era il beniamino di tutti. Il suo nome era sulla bocca di tutti coloro che hanno preso parte all’evento. Tanto da assegnargli il numero di gara ufficiale 000. Un vero e proprio motivatore che ha spinto anche gli altri corridori a dare ogni giorno il meglio di sé. Su Twitter ha anche un suo hashtag, così tutti hanno potuto seguirlo nella sua straordinaria impresa.

Nell’ultima giornata di gara, quella del venerdì, Cactus ha tagliato il traguardo. In premio ha ricevuto una medaglia ufficiale da parte degli organizzatori dell’evento, per il suo coraggio, la sua forza, la sua caparbietà, la sua tenacia. E anche per la sua simpatia, dal momento che è diventato, praticamente, la mascotte dell’evento.

Il suo proprietario, Karen Hadfield, un albergatore di origini britanniche e australiane, lo ha adottato ma sa che Cactus ama farsi lunghe camminate intorno all’albergo. Ma stavolta non immaginava che il cane aveva deciso di diventare famoso… e lo ha scoperto in tv dai telegiornali.

In realtà Cactus è il nome dato al cane dai suoi compagni di corsa. Nel suo account di Twitter leggiamo che si chiama Mauricio Odio Truque Diggedy.