Cane incatenato chiede aiuto per sé e per i suoi figli

Cane incatenato con una catena di 1 kg al collo striscia verso soccorritori per chiedere aiuto. Ma quando si avvicina di più, i volontari capiscono cosa voleva realmente.

Home > Animali > Cane incatenato chiede aiuto per sé e per i suoi figli

Un cane incatenato è il protagonista della storia che vi vogliamo raccontare. Il simil-pitbull di un anno è stato avvistato da 2 donne, entrambe volontarie per conto della New Life IFS Rescue. Le donne, Leslie Ysuhuaylas e Rebecca Callisteruna, erano in un quartiere del Texas orientale per salvare un altro cane e i suoi tre cuccioli quando hanno avvistato un animale che si aggirava per le strade trascinando dietro di sé una grossa e pesante catena di ferro.

cane-incatenato

Le due donne non hanno perso tempo e sono intervenute. Il cane era una femmina e aveva l’aspetto malaticcio. Rebecca racconta: “Questa cagnolina inizia a fare un giro di pancia verso di noi come se non fosse sicura se volesse venire da noi o no. Aveva questa catena enorme intorno al collo. Era … insicura e spaventata ed era in cattive condizioni. Era decisamente sottopeso.” All’inizio entrambe pensarono che il cane fosse un randagio o che fosse stata abbandonata per le strade dal suo ex proprietario. Ma alla fine hanno capito che, in realtà, la cagnolina (che aveva dei cuccioli) apparteneva a un residente ed era abbastanza chiaro che il suo proprietario non si stesse prendendo cura di loro. Quando Ysuhuaylas e Callister parlarono con lui, il proprietario accettò subito di consegnare loro i cani. Non appena caricato in macchina i cani, Ysuhuaylas rimosse la pesante catena dal collo del povero animale che chiamarono Dudette.

La catena pesava almeno 1 chilo. “Era così pesante e … che le aveva lasciato dei segni sul collo.”

Dudette e i suoi cuccioli passarono la notte a casa di Ysuhuaylas, poi andarono dal veterinario la mattina seguente.

Tutti i cani avevano i coccidi, una pericolosa infezione parassitaria che attacca l’intestino ma sono stati curati e adesso stanno bene.

Quando Dudette si è rimessa è stata presa in affido dalla New Life IFS Rescue. “Emotivamente, sembra piuttosto distrutta”, ha detto Callister. “Sarà difficile farla uscire dal suo guscio. È molto timida e molto spaventata. Si nasconde molto. Non riesco a immaginare cosa abbia passato questo cane.”

Ma, con ogni giorno che passa, Dudette, che è stata ribattezzata Angel, diventa un po’ più fiduciosa.

E tutto è in gran parte dovuto a un cane di nome Coco, con cui Angel condivide la sua attuale casa adottiva. “Coco è molto estroverso e non ha paura di nulla”, ha detto Kayla Wells, la fondatrice di New Life IFS Rescue.

“Li abbiamo messi insieme perché Angel è molto timida e impaurita dalle persone e non è sicura di cosa sia l’amore o di come rispondere quando qualcuno le mostra il suo affetto. Coco è un grande leader e potrà insegnarle che le persone sono dolci e che può fidarsi di loro.”

Quando Angel sarà messa in adozione, Callister spera che trovi qualcuno con molta pazienza.