Cane non si vuole muovere dal letto finché non sente la parola magica

Ecco la storia di un grosso cane che non ne vuole sapere di alzarsi dal letto. Poi scatta quando sente la parola scoiattolo!

Home > Animali > Cane non si vuole muovere dal letto finché non sente la parola magica

Avete presente il film d’animazione Up del 2009 prodotto dalla Pixar e pubblicato dalla Walt Disney Pictures? Tra i protagonisti c’è anche un cane di nome Dug, un Golden Retriever in grado di comunicare con gli umani grazie a un collare tecnologico molto speciale. Quel cane si mette subito in allarme quando sente la parola scoiattolo. Dalla finzione del cartone animato alla realtà il passo è stato breve.

Up

Max è un bel cagnolone, un Golden Retriever grande e coccolone, che sembra davvero uscito da un cartone animato. Recentemente su Rumble è stato pubblicato un video in cui è in azione. Anzi, nel quale proprio non fa niente.

Questo cucciolone di cane pare non abbia alcuna voglia di togliersi dal letto della sua amica bipede umana. Si vede che lo trova troppo comodo per doversi alzare e andare via, anche se lei cerca di smuoverlo in tutti i modi possibili e immaginabili. Non una novità, visto che tutti i cani adorano dormire sul nostro letto. Sia perché sentono il nostro odore, sia perché è così comodo che rinunciarci sembra essere impossibile per loro.

Max è un cane davvero pigro. Non si vuole schiodare da quel materasso. Nel video si vedono tutti i tentativi della proprietaria, ma lui non ci pensa minimamente a spostarsi anche solo di un millimetro. Fino a quando la sua mamma umana non escogita un modo assolutamente unico per farlo alzare, una soluzione divertente che ricorda proprio il film di Up.

film di Up

Dai piccolo vieni“, gli dice mentre si avvicina. Poi tenta di allettarlo: “Vuoi scendere dal letto per una sorpresa?“. Lui sembra interessato. La padrona comincia a tirare la sua zampa anteriore e vedendo che non sortisce effetto, ecco che lei all’improvviso grida: “Scoiattolo“. E la reazione di Max è unica. Fila via come un fulmine. Davvero incredibile, non vi pare?