Cane perde la vita, dopo aver ingerito un alimento comune

Ruby perde la vita dopo aver rubato del cibo in cucina, che la sua mamma umana aveva appena cucinato

Home > Animali > Cane perde la vita, dopo aver ingerito un alimento comune

Il protagonista di questa triste storia, è una cane di nome Ruby, che ha rubato alla sua mamma umana, mangiandoli di nascosto, dei brownies che aveva appena preparato con le sue mani. Quando la donna se ne è accorta, lo ha sgridato, proprio come fa ognuno di noi, quando il proprio amico a quattro zampe, cerca di fare il furbo in cucina… ma di certo non avrebbe mai immaginato ciò che è accaduto in seguito…

Ci sono degli alimenti, che noi usiamo quotidianamente, che contengono dolcificanti artificiali, che purtroppo possono essere tossici per i nostri cani. In questo caso, quei deliziosi brownies, contenevano lo xilitolo, che per Ruby è stato fatale. La donna non si era resa conto del malessere del suo cane, finché, dopo ben 36 ore, il cucciolo non è crollato a terra. Spaventata e confusa, l’umana lo ha subito caricato in macchina e portato alla clinica veterinaria della città, il Royal Veterinary College Hospital. Per più di una settimana, Ruby si è ritrovato a dover combattere pur di arrivare al giorno successivo, rimanendo aggrappato alla vita con tutte le sue forze. Il team veterinario lo ha sottoposto a numerosi trattamenti medici, ma purtroppo, alla fine, Ruby ha deciso di lasciarsi andare ed è morto per avvelenamento da xilitolo. La donna oggi convive con questo insopportabile senso di colpa e ha deciso di raccontare la sua storia, per avvertire quanti più proprietari di cani possibili! Soprattutto in questo periodo dell’anno, è molto comune che le donne di casa, si sbizzarriscano a fare dolci. Lei vuole chiederci di leggere sempre le etichette dei prodotti che utilizziamo e renderci consapevoli sulla pericolosità dello xilitolo, che può essere presenti in tanti alimenti, dal burro di arachidi ad un comune dentifricio.

Inoltre vuole chiederci di chiamare il nostro veterinario e chiedergli di segnarci un prodotto per l’avvelenamento dei cani, da tenere sempre nel nostro armadietto, così che possiamo agire in tempo, prima che il veleno si diffonda in tutto il corpo e non ci sia più niente da fare.

Noi vogliamo ringraziarla per aver condiviso la sua storia, perché è sempre meglio essere consapevoli ed evitare questi tipi di tragedie!

Condividete!

Riguardo questo argomento, leggete anche: Non date mai questi alimenti a cani e gatti, non possono mangiarli