Cane piange sulla lapide della padrona

I cani soffrono quando i loro padroni muoiono? Una risposta proviene da un video molto struggente.

Home > Animali > Cane piange sulla lapide della padrona

I cani, si sa, sono considerati i migliori amici dell’uomo: sono noti per la loro capacità unica di formare legami con gli esseri umani. Gli scienziati nel corso degli anni hanno lavorato sodo per scoprire cosa succede nella loro testa: provano emozioni come quelle delle persone o le loro reazioni sono soltanto riflesso delle nostre?

cane-padrone

I cani sono molto attaccati ai propri proprietari umani e vogliono sempre stare il più vicino possibile a loro. Purtroppo, però, nessuno di noi è immortale e può accadere che un cane possa perdere per sempre il proprio amico a due zampe.

Come nel caso di un cane che sembra piangere sulla lapide di una donna anziana a cui l’animale, di nome Wiley, era molto affezionato. Il cane è stato scoperto per caso dai familiari che hanno fatto visita alla tomba della parente. Qualcuno ha provato a placare la tristezza del cane ma senza riuscirci: l’animale, infatti, ha continuato a singhiozzare.

Molti commentatori ritengono che il cane fosse davvero addolorato e sapeva che la sua padrona non era più viva. Quel povero cane non è in grado di parlare ma, se potesse, di certo ci direbbe che gli manca molto la sua amica.

Come i cani affrontano una perdita

Ogni cane, di fronte alla grave perdita del proprietario, si comporta in modo diverso in base alla sua relazione con chi si occupa di lui. Alcuni cani possono diventare lunatici o addirittura depressi. Altri si possono rifiutare di mangiare o bere qualsiasi cosa e preferiscono stare sdraiati tutto il giorno senza reagire a niente o a nessuno. Spesso i cani tendono a stazionare nei luoghi in cui i loro proprietari hanno trascorso molto tempo.

Questa fase di ‘lutto’ non dura molto a lungo, ma se dovesse persistere, l’animale dovrebbe essere portato da un veterinario perché potrebbe soffrire anche di un problema fisico.

È importante assicurarsi che il cane si senta sempre il benvenuto com’è sempre successo anche dopo la perdita del suo proprietario. Non bisogna trattarlo in modo diverso. Mantenere la routine può aiutare il cane a superare quel momentaccio. Inoltre, il cane va fatto passeggiare spesso: l’attività fisica contribuirà a liberare la serotonina e a riattivarlo.