Cane randagio con tumore alla schiena

Cane randagio con tumore alla schiena salvato da una persona di buon cuore

Per fortuna esistono ancora persone generose

Questa è la storia di Bunica, una dolce cagnolina la cui storia ha già commosso tutti quanti. Il cane randagio con tumore alla schiena è stato salvato appena in tempo, da una persona di buon cuore, che non si è voltata dall’altra parte, come invece hanno fatto moltissime altre persone che l’hanno incontrato per strada e non hanno fatto nulla per la povera Bunica.

Bunica
Fonte foto da video su YouTube di The GoGo

Bunica aveva convissuto chissà per quanto con un grande tumore sulla schiena. In molti si sono commossi nel vedere questo povero randagio sdraiato a terra, senza avere nessuno che si potesse prendere cura di lui.

Alcune volontarie, per fortuna, hanno raggiunto l’animale: il suo tumore era davvero molto grosso. Chissà quanto ha sofferto in strada, da solo a combattere contro una malattia difficile da trattare. Le hanno dato dei tranquillanti per sedare il dolore e aiutarla.

Le due volontarie sono riuscite a prendere il cane e a portarlo subito dal veterinario. Il cane è stato operato poco dopo e i medici hanno eseguito una biopsia del materiale tumorale trovato all’interno della sua schiena.

Per fortuna l’operazione è stata un successo. Ormai aveva accanto persone che si sarebbero prese cura di lei per sempre, rimanendo sempre al loro fianco. Bunica per fortuna si è ripresa e ora poteva pensare alla sua nuova vita.

Fonte foto da video su YouTube di The GoGo

Cane randagio con tumore alla schiena, le volontarie si prendono cura di Bunica

Chris Elis e tutte le altre volontarie, come Eugenia Comiza, non hanno lasciato mai Bunica sola un attimo. Sono state con lei e ricevono notizie dalla clinica che si prende cura di lei. I medici non si sono risparmiati per far tornare a vivere questa dolce cucciolotta che si merita tutto il meglio.

Cane randagio con tumore alla schiena
Fonte foto da video su YouTube di The GoGo

Adesso corre, gioca, vive la sua nuova vita. Nella sua nuova casa temporanea, in attesa di un’adozione, è felice, perché qualcuno finalmente si è fermato e le ha teso la mano.