cane randagio vittima di incidente

Cane randagio vittima di incidente: nessuno si ferma per dargli una mano

La storia del povero cane randagio vittima di incidente

Questa è la povera storia di un cane randagio vittima di incidente che se l’è vista davvero brutta. Dopo essere stato investito dal primo veicolo, è rimasto immobile e incapace di scappare sull’asfalto. Altri mezzi sono passati, anche colpendolo più volte, ma nessuno si è mai fermato per dargli una mano. Fino a quando non è intervenuta una persona di buon cuore.

cane randagio vittima di incidente
Fonte Pixabay

Il nome di questo cagnolino è Frankie. Ha vissuto tutta la sua vita in strada, cercando di sopravvivere andando in cerca di cibo nei bidoni della spazzatura. I pericoli, in queste condizioni, sono davvero molti. E i rischi di morire altrettanto alti.

Le cose sono peggiorate quando Frankie è rimasto vittima di un incidente stradale. Chi era alla guida del mezzo non si è nemmeno fermato per dargli una mano. Lo ha lasciato lì agonizzando in mezzo a una strada. Destinato a morire.

Frankie non poteva muoversi, non poteva spostarsi, incapace di camminare. Più volte è finito sotto altre macchine, guidate da altrettanti guidatori insensibili che non si sono nemmeno fermati a vedere se potessero fare qualcosa per lui.

Fortunatamente a un certo punto una studentessa di nome Sarah lo ha visto. Ha chiesto al marito di fermare l’auto, lei è scesa e ha preso il cucciolo. Insieme lo hanno portato alla clinica per animali più vicina lungo la strada.

Il nome di questo cagnolino è Frankie. Ha vissuto tutta la sua vita in strada, cercando di sopravvivere andando in cerca di cibo nei bidoni della spazzatura. I pericoli, in queste condizioni, sono davvero molti. E i rischi di morire altrettanto alti.  Le cose sono peggiorate quando Frankie è rimasto vittima di un incidente stradale. Chi era alla guida del mezzo non si è nemmeno fermato per dargli una mano. Lo ha lasciato lì agonizzando in mezzo a una strada. Destinato a morire.  Frankie non poteva muoversi, non poteva spostarsi, incapace di camminare. Più volte è finito sotto altre macchine, guidate da altrettanti guidatori insensibili che non si sono nemmeno fermati a vedere se potessero fare qualcosa per lui.  Fortunatamente a un certo punto una studentessa di nome Sarah lo ha visto. Ha chiesto al marito di fermare l'auto, lei è scesa e ha preso il cucciolo. Insieme lo hanno portato alla clinica per animali più vicina lungo la strada.

Quali erano le condizioni di salute del cane randagio vittima di incidente?

I medici lo hanno subito visitato. Aveva diverse ferite. Quindi all’arrivo è stato trasferito al pronto soccorso: qui hanno scoperto che aveva il bacino fratturato in diversi punti. E anche la rogna.

Sarah non poteva abbandonare il cucciolo e ha deciso di pagare tutte le spese veterinarie. Il processo di recupero è stato lungo e doloroso per il piccolo Frankie, ma l’intervento è andato bene. Sarah ha deciso di chiamare il cagnolino Frank da Tank o Frankie. Ora lui si gode la sua nuova casa per sempre con un fratello a quattro zampe.

Tristezza sul web: è morto il cane Angelo, salvato dalle fiamme della Sardegna

Tristezza sul web: è morto il cane Angelo, salvato dalle fiamme della Sardegna

Anche se cieco, il cane randagio sembra ringraziare il suo salvatore

Anche se cieco, il cane randagio sembra ringraziare il suo salvatore

Perde il cane e le si spezza il cuore: La storia di Joanie Simpson

Perde il cane e le si spezza il cuore: La storia di Joanie Simpson

Cucciolo torna a casa con una creatura appena nata in bocca e rimasta orfana

Cucciolo torna a casa con una creatura appena nata in bocca e rimasta orfana

Legata sotto il lavandino del bagno per settimane, Autumn ha finalmente l'amore che merita

Legata sotto il lavandino del bagno per settimane, Autumn ha finalmente l'amore che merita

Se il tuo cane ti lecca i piedi, ti sta mandando dei segnali

Se il tuo cane ti lecca i piedi, ti sta mandando dei segnali

"Ci hanno chiamato per una cagnolina abbandonata, ma quando siamo arrivate, a stento abbiamo trattenuto le lacrime": il racconto di due volontarie

"Ci hanno chiamato per una cagnolina abbandonata, ma quando siamo arrivate, a stento abbiamo trattenuto le lacrime": il racconto di due volontarie