Cane ringhia e abbaia alla baby sitter: quando i genitori scoprono perché rimangono pietrificati

Il cane è il miglior amico anche dei bambini!

Home > Animali > Cane ringhia e abbaia alla baby sitter: quando i genitori scoprono perché rimangono pietrificati

Maltrattare i bambini, i più indifesi tra noi, è una delle cose più brutte che si possano fare: e noi non capiamo come la gente possa arrivare a tanta crudeltà. Quando lasciamo i nostri figli nelle mani di una baby sitter speriamo che siano trattati bene, ma purtroppo non sempre è così. E la storia di oggi ci racconta proprio una vicenda di abusi smascherata grazie all’aiuto del cane di casa.

Benjamin e Hope erano alla ricerca di una babysitter per Finn, il figlio di 7 mesi: ormai la cercavano da tempo. Alla fine hanno trovato Alexis Khan, una ragazza di 22 anni senza precedenti penali. Sembrava la tata perfetta per loro!

Per 5 mesi sono andati al lavoro tranquilli, credendo che Finn fosse in buone mani. A un certo punto, però, hanno cominciato a vedere degli strani comportamenti da parte del loro cane. Ogni volta che la donna entrava nella stanza Killian diventava isterico: abbaiava contro di lei, ringhiava e si metteva tra la tata e il bambino quasi a volerlo proteggere.

Dopo un po’ i genitori hanno capito che non dovevano ignorare la situazione: era davvero strano che si comportasse così, visto che era bravo con tutti.

Un giorno i genitori hanno lasciato un iPhone nascosto in casa, per registrare quello che avveniva tra le loro mura domestiche. Pensavano che forse Alexis fosse un po’ dura con il piccolo, rimproverandolo spesso. Ma quello che udirono era peggio di ogni incubo.

La donna lo picchiava: il bambino prima piangeva cob rabbia e poi con dolore. A un certo punto sentirono come se la donna lo stesse scuotendo, un comportamento che potrebbe essere mortale in un bambino così piccolo.

Killian per tutto questo tempo era stato testimone di questi abusi e ha fatto di tutto per farlo capire agli amici umani. La donna, ovviamente, è stata arrestata e rischia fino a 3 anni di carcere e sarà inclusa in un elenco di molestatori di bambini.

Killian è un vero e proprio eroe!

Nel video raccontano tutta la storia:

Una storia che lascia l’amaro in bocca perchè purtroppo queste persone non vengono sempre scoperte!

In questo caso per fortuna è finita bene

Condividi con i tuoi amici!