Cane si prende cura del bambino ignorato dalla mamma ubriaca

Un cane si è preso cura di un povero bambino che era stato ignorato e lasciato a se stesso dalla mamma che si era ubriacata

Home > Animali > Cane si prende cura del bambino ignorato dalla mamma ubriaca

Da Saratov, Russia ci arriva una notizia incredibile che ci fa capire quanto i cani siano davvero i nostri migliori amici. Anche quei cani che spesso sono considerate razze pericolose, come ad esempio i Rottweiler, che spesso non godono di ottima fama, per problemi di pregiudizi e di false credenze dure a morire. Ma un bambino russo sta bene grazie proprio a un Rottweiler che si è preso cura di lui mentre la mamma era ubriaca.

Rottweiler
Foto di repertorio

La storia incredibile ci arriva dalla Russia ed è stata raccontata dal sito Komsomolskaya Pravda. Una donna aveva bevuto un po’ troppo. Aveva alzato il gomito ed era completamente ubriaca.

Così tanto da dimenticarsi di prendersi cura del suo bambino di 3 mesi, Vadim, che era stato abbandonato a se stesso. Non fosse stato per il suo Rottweiler Lada, che per tutta la notte si è preso cura del piccolo di 3 mesi, sorvegliandolo e non lasciandolo mai da solo, per nessun motivo.

bimbo-cane
Foto di repertorio

Olga, la mamma di 22 anni, si trovava nel parco della città di Saratov, in Russia. Era lì con il suo bambino e con il suo cane, quando a un certo punto ha incontrato delle amiche.

La ragazza si è messa a bere qualcosa insieme a loro, dimenticandosi completamente di suo figlio e del suo cane, rimasti nel parco. La mamma si è accorta solo la mattina dopo, al suo risveglio, che si era dimenticata di loro la sera precedente.

carrozzina
Foto di repertorio

La giovane mamma, in preda al panico, ha subito chiamato i suoi genitori, come racconta la nonna del bambino. Urlava, perché credeva che suo figlio fosse stato rapito, quando invece era stato lui a dimenticarsi del piccolo mentre si trovava nel parco. Il padre della donna è subito andato al parco e ha trovato la carrozzina con il figlio e il cane accanto.

donna-piange
Foto di repertorio

“Il bambino era bagnato, affamato e in lacrime, ma quello che era più importante era che fosse sano e salvo”, come raccontano i vicini di Olga. In quei giorni faceva molto caldo e non ha preso troppo freddo passando una notte fuori, nel parco, da solo. Per fortuna con lui c’era il suo fedele cane, che gli ha fatto la guardia per tutta la notte, tenendo a distanza gli estranei.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI