Cani costretti a vivere in un seminterrato buio

Quello che viene fatto agli animali è davvero crudele, i maltrattamenti che sono costretti a subire sono terribili. Qualche anno fa i volontari della Humane Society hanno avuto una segnalazione, con la quale li hanno informati che in uno scantinato di una casa, c’erano diversi cani costretti in alcune gabbie..


Quando i volontari sono arrivati in quella abitazione, da fuori non sembrava quello che gli avevano descritto. Ma quando sono entrati, quello che hanno visto è stato davvero orribile. C’erano diverse gabbie con dentro tra i due o tre cani. Tutti erano malnutriti ed in condizioni pietose. Tra questi poveri piccoli a quattro zampe, c’era una cagnolina, molto piccola, che sembrava proprio una pecora. I volontari l’hanno notata perché hanno capito subito che era stata usata come cavia per fare cuccioli da vendere ed aveva paura di qualsiasi cosa. “Ho pensato subito, ma che razza di cane è? Non avrei mai detto che si trattasse di un barboncino puro. Il suo pelo era crespo, orrendo e marrone! Era sporco e dalla puzza ho capito che sguazzava nelle su stesse feci. La gabbia era arrugginita, piccola, le sue ciotole erano vuote”, ha raccontato una volontaria. Quando i ragazzi hanno liberato il posto e portato tutti i cani dal veterinario, i loro dubbi sono stati confermati. Avevano ragione che la piccola era rimasta incinta diverse volte ed era anche stata maltrattata. Girava su se stessa, nessuno riusciva a capire cosa stesse facendo, finche il veterinario non ha spiegato che era abituata allo spazio nella gabbia, probabilmente c’era nata e cresciuta lì dentro.

L’hanno chiamata BB e Brenda Tortoreo, una delle volontarie, ha deciso di adottarla. Aveva la missione di dare a questa cagnolina la vita che meritava. La donna ha raccontato: “Quando l’ho portata a casa ha dormito per una settimana e mezza, era davvero esausta. Ora è sempre in braccio a me, ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette. Non la lascio mai sola. Lei non conosceva l’amore e non sapeva cosa fosse il contatto umano.” Ecco il video del salvataggio di seguito:

Ora tutti cuccioli che sono stati trovati in quella casa, hanno una famiglia e l’amore di cui hanno bisogno per vivere.

Grazie a questi volontari per quello che hanno fatto, il loro lavoro è fondamentale ogni giorno di più.

Aiutateci a rendergli omaggio ed a far conoscere a tutti questo salvataggio.

Condividete!