Charlie è stato legato e poi gettato nella spazzatura

Home > Animali > Charlie è stato legato e poi gettato nella spazzatura

Quello che viene fatto ad alcuni poveri animali, è davvero incredibile. Non riusciamo proprio a capire il perché di tanta crudeltà, verso quei poveri amici a quattro zampe. Sono buoni, vogliono amore e rispetto e non desiderano altro che avere qualcuno che li coccoli e gli dia attenzione.

Charlie, era un povero cane, che quando non è stato più utile, è stato gettato nella spazzatura, come se non avesse alcun tipo di sentimento. Ma la cosa più grave, è che è stato prima legato, in modo che non potesse muoversi per cercare aiuto. Aveva dolori ovunque e l’unica cosa che poteva fare, era aspettare la morte. Due donne, appena hanno visto qualcosa da lontano, in mezzo la spazzatura, si sono avvicinate e non sono riuscite a credere a quello che stavano vedendo. Hanno subito preso Charlie e l’hanno portato al Philadelphia Animal Hospital. Il veterinario, senza nemmeno visitarlo, aveva già capito tutti gli abusi e i maltrattamenti che era stato costretto subire. Non appena gli ha aperto la bocca, ha scoperto una cosa ancora più grave. Era ferita ovunque ed era ricoperta anche di diversi ematomi. Non si sa per quale strana ragione. Non c’era tempo da perdere, non potevano aspettare i fondi per operarlo. Così il veterinario, ha deciso di prendere lui tutte le spese per le cure mediche di Charlie. Poiché il tessuto della sua faccia era completamente rovinato, i medici hanno dovuto operarlo per due mesi, almeno una volta a settimana. Dovevano fare in modo che le sua labbra sarebbero tornate sane.

Tutte le sue ferite, gli hanno impedito di mangiare per tante tempo, a causa del dolore che stava sopportando.

Ma grazie all’aiuto del veterinario e di Adria, la volontaria che l’ha trovato, Charlie ha ripreso tutte le forze di cui aveva bisogno. Nonostante tutto quello che ha passato, questo cagnolino, ha l’amore e l’affetto che merita, grazie a tutte le persone che l’hanno aiutato.

Natalie Barber, anche lei volontaria, addetta ad i cani più anziani, è stata subito l’umana preferita di Charlie e quando era il momento di poter essere dimesso, la donna non ha esitato un secondo per poterlo riportare a casa dalla sua famiglia.

Lucas, figlio di Natalie, ama coccolare il cagnolino e passare intere giornate con lui. La volontaria è molto felice di averlo portato a casa con se.

Grazie a tutti per il meraviglioso lavoro che avete svolto!