Che storia, Mel che vita assurda!

Home > Animali > Che storia, Mel che vita assurda!

In realtà non l’ho visto io, non è una strada da cui passo ma una ragazza mi ha chiamata piangendo, dicendomi che era tutto spellato, se potevo fare qualcosa. Non volevo andare, sono sincera, troppe emergenze  per una persona. Comunque mi sono incamminata, le indicazioni erano così precise che come ho girato l’angolo mi sono ritrovata davanti a questo

coso pietoso. Si è alzato, spellato e sanguinante, si è avvicinato e mi ha guardato, in quello sguardo ho trovato la solitudine, la più sconcertante e assordante. Ho detto di non preoccuparsi che sarei tornata subito e così ho fatto, sono andata dal mio veterinario, mi ha dato un paio di compresse, ho comprato una vaschetta di macinato e sono tornata lì. Mentre poggiavo a terra la carne con la pasticca mi sentivo osservata, lui mangiava tranquillo, ma io continuavo a guardare a destra e sinistra. Eccoli li, due occhi scuri, giacca e pantalone di almeno tre taglie più grandi, era un uomo, forse marocchino, io subito spiego che sto aiutando il cane, ma credetemi non ero tranquilla. Lui si avvicina e mi spiega che è buono buono, ha tre anni, lui ha dato il latte per quanto era piccolo quando l’ha trovato, poi mi dice che la puntura costa 25 euro e lui non ce l’ha, ma questo si capiva guardandolo. Mi dice che quando fa freddo lo fa entrare, ma entrare sapete dove? In una baracca con metà tetto. Poi aggiunge che spesso lo calciano e che vorrebbe tanto una famiglia per lui, magari qualcuno che lo fa mangiare sempre, con lui evidentemente non è così, mi dice che era molto bello prima.  Mal, così mi piace chiamarlo da ieri, mi ha tolto il sonno, guardate il video e capirete da soli, non cammina per il dolore alla pelle, avrà il fuoco addosso, ha bisogno di un posto pulito e sicuro per guarire, ha la rogna, si può curare. Io potrei prenderlo e portarlo in clinica per visitarlo ma sempre in strada dovrei rimetterlo, la gabbia della clinica lo distruggerebbe sempre in una posizione. Se offrite cure e amore a Mal io lo carico (siamo in Abruzzo) e ve lo porto, basta un giardino dove affrontare le prime settimane, poi sarà tutta una discesa. Mal è molto buono, tg media, in quell’angolo di mondo dimenticato da Dio ci sono 12 gatti…guardate il video, vi lascio il mio numero, 3273528245 per un aiuto anche per le cure, spero di sentire una frase “Lo prendo io!”

fatica a muovere le zampe per il dolore, pensate che sono passate decine di auto in quei minuti, quante persone l’avranno visto in questi mesi di malattia

La compressa è per la rogna, va ripetuta tra qualche settimana

ho dato un vermifugo, gli serve ance cibo buono

dorme lì, davanti a quel cancello, c’è proprio il segno del suo corpo

Chi ha un po di cuore, magari inviare cibo…tel 3273528245