Chiedeva di sopprimere il suo cane perché era obeso

Home > Animali > Chiedeva di sopprimere il suo cane perché era obeso

Quando si adotta un cane, bisogna avere le dovute attenzioni. Altrimenti ci sono conseguenze disastrose come la morte. Il cibo deve essere misurato e deve fare delle lunghe passeggiate quotidiane. Se non si può dare amore e attenzioni a questi animali, è meglio lasciarli dove sono, perché prima o poi una persona disposta a fare tutto questo arriverà.

Honey era un dolce beagle, che viveva da tanti anni con una signora. Erano sempre stati insieme e si facevano molta compagnia a vicenda. Un giorno però la donna, ha portato il suo amato cane al rifugio Society for the Prevention of Cruelty to Animals, per farlo sopprimere perché era in sovrappeso. I veterinari quando hanno guardato Honey e la signora, hanno subito capito quello che era capitato. La donna si vedeva benissimo che soffriva di demenza senile e quindi sicuramente non si ricordava mai se il suo amico a quattro zampe mangiava o meno e gli rimetteva cibo il continuazione. Il povero cane non riusciva nemmeno a muoversi, era talmente obeso che ogni volta che provava a fare un passo, trascinava la sua pancia e urinava su se stesso. La cosa che non sapeva la signora, era che i veterinari di quel rifugio erano contro l’eutanasia e quindi quando hanno visto Honey, sapevano benissimo quello che dovevano fare. L’hanno preso e tenuto con loro, l’hanno messo a dieta e ogni giorno gli facevano fare degli esercizi per riportarlo in forma. Nel giro di un mese aveva già perso venti chili e riusciva a muoversi liberamente. Guardate la sua storia qui sotto:

Dopo tutto questo lavoro, ovviamente i volontari non potevano riportarlo da quella donna. Altrimenti il loro lavoro sarebbe stato inutile.

Stanno valutando le varie richieste di adozione per poi trovarne una adatta a lui!

Non permetteranno mai, che Honey viva di nuovo una situazione del genere.

Ricordate di far fare molti esercizi al vostro cane, per permettergli una vita sana e duratura