Claw caps, le finte unghie dei gatti che fanno venire i brividi

I gatti graffiano. Lo sappiamo tutti. Sta a noi insegnare ai nostri amici felini che non devono per nessuna ragione al mondo rovinarci divani e tende in giro per casa. E’ difficile educare un micio, forse più di quanto sia impegnativo farlo con un cane. Ma non per questo dobbiamo trovare escamotage o scorciatoie per evitare che ci distruggano casa. E invece è quello che stanno facendo molti proprietari di gatti in giro per il mondo. Stanchi di avere graffi in giro per casa, hanno pensato di mettere sulle unghie feline i Craw Caps, unghie finte colorate che impediscono ai micini di fare danni. Ma psicologicamente cosa succede nella loro testolina?

Graffiare fa parte dell’istinto di ogni gatto. Non c’è niente da fare. Eppure sono moltissime le tecniche soft che possiamo adottare per insegnare al felino dove può rifarsi le unghie e dove, invece, dovrebbe lasciar perdere. Ci sono proprietari, invece, che prendono una scorciatoia, facendo loro indossare dei cappucci per le unghie. Così da salvare tende, divani, jeans e mani…

I cappucci per unghie di gatti sono in vendita in colori decisamente appariscenti (e un po’ imbarazzanti per ogni gatto che si rispetti). Si possono comodamente applicare e, grazie a una colla interna, sarà impossibile per il felino toglierli e nasconderli in giro per casa. Possono rimanere sulle unghie fino a sei settimane.

C’è chi è entusiasta per questa idea, perché permette di avere una più sana convivenza con i propri amici gatti. E c’è chi, invece, critica profondamente una scelta che, di fatto, snatura i poveri felini. Anche perché per loro è istintivo graffiare in giro per casa, non poterlo fare non potrebbe causare danni psicologici ai pelosetti di casa?

Senza dimenticare che in questo modo i gatti non solo non possono graffiare, ma nemmeno arrampicarsi, marcare il territorio… Insomma, fare tutto quello che normalmente fanno i gatti.

Questa volta una soluzione smart che potrebbe aiutare tutti i padroni di gatti ci lascia alquanto perplessi. Se questo gatto potesse parlare, ne avrebbe di cose da rimproverarvi!

di Patrizia