Coco, una scomparsa dolorosa

Coco va dal veterinario e non torna più a casa

Home > Animali > Coco, una scomparsa dolorosa

Coco è un carlino, è l’amore della sua mamma, tante coccole e tante attenzioni tutte per lui, un vero bimbo di casa. E’ il giorno del controllo dal veterinario, sta benissimo, è solo un normale controllo, che mamma Claudia, molto apprensiva, non salta mai. Coco salta nello studio, è vivace e gioioso, nulla fa presagire quello che di li a poco sarebbe

accaduto. Il veterinario durante l visita nota qualcosa in bocca del cane, i denti sembrano avere qualcosa di strano, forse un di troppo, dice che nella sua razza capita spesso. Così dice a Claudia che con un leggera anestesia potrebbe rimuoverlo anche subito, la donna, affidandosi ciecamente al medico acconsente. Doveva durare poco, in tutto un’oretta, ma il tempo passava e Coco non usciva. Dopo ben tre ore arriva il medico, a testa bassa, non riesce a parlare, Claudia capisce che è accaduto qualcosa di tremendo. Con dispiacere il dottore annuncia che Coco è deceduto per una complicanza dovuta alla respirazione, cosa comune nei cani di quella razza, afferma il medico.

 

 

Claudia in preda alla disperazione entra e si riprende il bimbo peloso, lo stringe al petto, si dispera, non si rassegna, scappa via e lo porta a casa, dove, con tutta la famiglia verrà salutato per l’ultima volta. Coco, sostiene Claudia è morto per la doppia anestesia che gli è stata fatta, la prima sembra non bastasse.

 

Inizia una discussione a suo di avvocati, lo studio medico asserisce che non è colpa loro ma solo una complicanza, la donna sostiene sia errore medico. Fatto sta che in causa non sono andati, la clinica ha risarcito la donna, sembra con 1000 euro. Beh, non valeva poi molto Coco!

Gli ultimi istanti di Coco. Possiamo rassegnarci ad una tale morte?