Come tagliare le unghia al gatto

Micio ha gli artigli un po' troppo lunghi e vuoi provvedere? Bene: ecco come tagliare le unghie al gatto, senza stressarlo

Home > Animali > Come tagliare le unghia al gatto
Micio è bello, dolce e tenero, ma ormai ha gli artigli troppo lunghi? Nessun problema: oggi cerchiamo di capire come tagliare le unghie al gatto senza farlo schizzare via alla vista del tagliaunghie e facendolo persino rilassare.

Approfitta di un momento di relax

Idealmente dovresti introdurre il tuo gatto al taglio delle unghie quando è ancora un gattino, ma se non l’hai mai fatto, non temere. Curati di scegliere una sedia in una stanza silenziosa dove puoi farlo comodamente sedere sulle tue ginocchia.

gatto

Se ti è possibile, cerca di fare sì che il momento del taglio delle unghia coincida con un suo momento di relax, come quando riposa o ha appena finito di mangiare.

Fa sì che il gatto non sia in grado di spiare uccelli, animali selvatici o altro fuori dalle finestre vicine e assicurati che non ci siano altri animali domestici in giro, onde evitare balzi indesiderati.

Fai “amicizia” con la zampa

Qualche giorno prima del taglio delle unghia prendi delicatamente una delle zampette del tuo gatto tra le dita e massaggiala per qualche secondo. Se il tuo gatto si ritrae non stringerla e non pizzicarla: segui il suo volere mantenendo un contatto gentile.

gatto-palle-pelo

Porta il tuo Micio a fare le fusa, facendogli capire che vuoi coccolarlo (e non che vuoi giocare, o diventerà iperattivo). Quando al zampina sarà ferma premila un pochino, con grande delicatezza, in modo che l’unghia si estenda.

Fallo con tutte le altre zampine e ripeti per tutti i giorni prima del taglio, in modo che Micio capisca che è un gesto affettuoso e non qualcosa di aggressivo.

Fagli conoscere il tagliaunghie

Il tuo gatto dovrebbe essere a suo agio con il suono del tagliaunghie prima di tentare di avvicinarlo alle sue zampe. Nei giorni precedenti al taglio metti il gatto in grembo, prendi degli spaghetti crudi e tagliali con il tagliaunghie vicino a lui.

Se annusa lo strumento, faglielo fare: fagli capire che sono del tutto inoffensive. Ogni tanto avvicina il tagliaunghie alle zampine, assicurandoti che il gatto sia rilassato.

gatto-boli-di-pelo

 

Se riesci già a fargli estendere le unghia premendo le zampe senza che si allarmi, porta il tagliaunghie in posizione. Non tagliare: per qualche giorno dovrai semplicemente mettere lo strumento in posizione e fargli capire che è assolutamente normale.

Taglio: mai troppo rapido

Quando il gatto avrà familiarità con il tagliaunghie, puoi procedere. Ricorda di fare tutto con lentezza e di stare molto attenta: la parte rosa dell’unghia di un gatto è quella dove si trovano i nervi e i vasi sanguigni. Non tagliare questa area sensibile!

Taglia solo la parte bianca dell’artiglio. È meglio essere prudenti e tagliare meno dell’unghia piuttosto che rischiare di tagliare quest’area. Se si taglia accidentalmente il rapido, qualsiasi sanguinamento può essere interrotto con una polvere cicatrizzante. È una buona idea tenerla vicina a te mentre tagli.