Con una pietra al collo, la getta in mare: “volevo solo che facesse il bagno”

Questo episodio ha indignato il mondo ed è accaduto proprio in Italia, precisamente a Valderice. Un mostro, perché in altro modo non può essere definito, ha gettato un cane in mare, con una corda intorno al collo, alla cui fine c’era una pesante pietra. La sua giustificazione è stata: “volevo solo che facesse un bagno”.

Fortunatamente, l’animale è stato in grado di liberarsi dalla corda e salvarsi. Diverse persone hanno assistito alla scena e si sono precipitate a soccorrere il cane, che poi si è scoperto chiamarsi Mia e hanno avvertito le forze dell’ordine. Ha riportato delle lesioni alle zampe e al collo. Aveva il microchip, grazie al quale, il veterinario ha appunto scoperto il nome e anche a chi appartenesse. L’uomo è stato immediatamente denunciato per abuso e maltrattamento di animali. Adesso è in attesa di giudizio, ma il presidente della camera di Valderice, Francesco Stabile, direttamente coinvolto nella vicenda, ha dichiarato che farà di tutto affinché venga punito. “Abbiamo già annunciato una denuncia contro il proprietario e otterremmo la confisca definitiva del cane”, ha dichiarato il Nucle Operativo Tutela Animali. Dalle foto pubblicate sulla loro pagina Facebook, potete vedere la pietra e la corda che l’uomo aveva legato intorno al collo della cagnolina, privandola della possibilità di rimanere a galla e lottare per la sua vita.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Ci auguriamo di sentire presto la decisione del giudice.


O meglio, ci auguriamo di sentire presto una punizione esemplare!

Non osiamo immaginare cosa sarebbe potuto accadere, se la cucciola non fosse riuscita a liberarsi.