Cooper e l’errore medico

Cris ama Cooper, il suo ciccione cane, come se fosse un figlio. Ne ha due, Cooper e Emily, insieme riempiono la vita del ragazzo tra risate e coccole. Cooper ha un problema all’occhio, deve essere operato, è una stupidaggine ma necessita di anestesia totale. Cris lo saluta on un bacio e tante paroline dolci, ignaro di quello che poco dopo sarebbe accaduto


Esce il medico, Cooper non sta molto bene, ha la pelle gonfia, il medico chiede scusa per l’attesa e alla domanda del perché il cane era un po gonfio, il medico risponde che aveva avuto una reazione allergica all’anestesia. Cris va a casa, con Cooper che si lamenta molto, la mattina richiama il medico per dire che aveva delle strane bolle, il veterinario dice che è tutto normale. Passano giorni ,Cooper sta peggio, le bolle si aprono, Cris va da un altro medico e qui fa l’amara scoperta. Cooper era ustionato, il lettino riscaldato della sala operatoria non era stato regolato bene, il suo corpo era tutto bruciato. Il giovane pubblica tutto sui social, viene ricontattato dal primo veterinario che i offre di curare gratuitamente Cooper a patto che venga rimosso il post. Cris è arrabbiatissimo, non accetta nulla da lui, Cooper verrà seguito nella nuova clinica, tre mesi di dolore e difficoltà per lui e il suo papà. Cris non ha rimosso il post perché ha ritenuto gravissimo tutto quello che è accaduto. Tra denunce che rimbalzano, Cooper e Emily continuano a rallegrare le giornate di Cris,

ecco le condizioni in cui è stato restituito Cooper

mai soli

sempre coperto

è stato un percorso doloroso

eccoli belli e felici.