Cora, la cucciola rifiutata perché bruttina ha finito di soffrire

Cora, rispedita al sud perché bruttina ha salvato tutte le sue sorelle.

Tutta Italia ha parlato di lei, qualcuno anche troppo in realtà. Cora è una delle tante, lei non ha niente di speciale, è la classica cucciola abbandonata. Con lei quattro sorelline. Cora è nera, taglia grande, il tempo passa e per lei, come per le sorelle non chiama nessuno. Un giorno sembra esserci la svolta, Cora parte per il nord, incontro con gli adottanti a Milano. Ma la coppia quando la guarda “storce il muso”, non è contenta e il volontario che l’aveva portata chiede se qualcosa non andasse “Veramente in foto era più bella, non siamo più sicuri!” Il giovane conosce bene la volontaria abruzzese che aveva fatto partire la piccola, la chiama e lei immediatamente dice di riportarla da lei, dove erano ancora le sorelline.

Il rifiuto di questa coppia segna l’inizio di una vera favola. Diventa immediatamente famosa la sua storia, tutti parlano di lei, la incoraggiano e la sostengono con tante condivisioni. Il telefono è impazzito, chiamano perfino dall’estero per adottarla, quelle due perle nere che ha come occhi, ormai avevano conquistato tutti.

Cora è arrivata a casa, dalla sua mamma, una famiglia

splendida della Liguria che vuole restare in disparte. Ma Cora ha innescato un sistema di salvataggio spaventoso, chi chiamava per lei e scopriva che ne erano cinque sceglieva quella che non aveva richiesta.

Nel giro di dieci giorni, loro che erano destinate al canile perché nere e di taglia grande hanno trovato famiglie super fantastiche.

Cora in Liguria e le altre quattro, Arya, Nala e Cleo tutte in Toscana e Akira a Varese. Alla famiglia che l’ha ritenuta poco bella e che l’ha rimandata al sud, consapevoli che l’avrebbero condannata al canile noi diciamo GRAZIEEEEEE Senza la vostra carognata non avremmo potuto salvare cinque vite, grazie di essere persone con così poco amore, Cora vi ringrazierà a vita perché dove sta è amata alla follia.

La più grande soddisfazione delle volontarie è nel ricevere complimenti per come sono educate e ben socializzate, pelo lucido e cicciottelle.

Nessuno può immaginare quanto sacrificio ci sia dietro al volontariato, nessuno che non lo abbia fatto! Buona vita polpette belle delle zie!

"Si è avvicinato a me e sembrava avercela con la mia pancia"

Un pitbull attacca una donna ma si scopre che era stata lei ad importunarlo per prima

Cane randagio nel negozio di scarpe: il cliente si lamenta

Il gatto sale o scende le scale? Scopri come affronti i problemi

Uomo si getta nell'acqua bollente salvare il suo cane

Uno dopo l'altro aspettavano la morte

Pumba, il pitbull gentile