Credevano che un altro cane l’avesse morso, invece poi scoprono la verità

Home > Animali > Credevano che un altro cane l’avesse morso, invece poi scoprono la verità

Il protagonista di questa storia è un povero cucciolo che è stato abbandonato al Cuyahoga County Animal Shelter in Ohio, negli USA, nell’aprile del 2016. Era così debole e malato che non riusciva nemmeno a mangiare. Aveva il viso completamente sformato, tutti si giravano a guardarlo e poi si rigiravano inorriditi.

Secondo il veterinario, era stato attaccato da un altro cane o un altro animale e la ferita si era infettata. Iniziò subito a curarlo con un ciclo di antibiotici. Più passavano i giorni e più si rifiutava di mangiare, nonostante le cure, continuava ad essere troppo debole.

Si trovava in un rifugio troppo affollato, non rispondeva alle cure, non mangiava e per di più il suo aspetto lo etichettava “inadottabile”. Per questo, decisero di metterlo sulla lista per l’eutanasia, di lì a due mesi, il cagnolino si sarebbe addormentato per sempre.

I volontari decisero di fare un ultimo e solo tentativo, si rivolsero ad uno specialista per vedere la gravità dei danni e quanto gli sarebbe costata un’eventuale cura.

Dopo diversi controlli, i volontari scoprirono che era stato picchiato ripetutamente, così tante volte e così violentemente che non riusciva nemmeno più ad aprire la bocca. Ecco perché non mangiava… per aiutare Squish, così hanno deciso di chiamarlo, avrebbero dovuto operarlo più volte.

Ma chi le avrebbe finanziate? Chi avrebbe adottato un cane così? Alla fine, l’unica soluzione sensata continuava a sembrare l’eutanasia. I giorni passavano e la notte precedente quel maledetto giorno, Danielle Boyd, una delle volontarie, decise di fargliela trascorrere al caldo, in un vero letto, così lo portò a casa con se.

Squish osservò Danielle con i suoi amichevoli occhi castani e Danielle si innamorò perdutamente di lui. Come può un cane che ha provato così tanto dolore essere ancora così gentile e fidarsi ancora delle persone? Meritava di essere amato…

Quando Danielle si è svegliata la mattina successiva, aveva già deciso… avrebbe fermato tutto!

Spese tutti i suoi risparmi per farlo operare, fino all’ultimo centesimo. Gli tolsero un dente, un occhio e parte della mascella ma dopo la riabilitazione, Squish tornò a mangiare. Oggi è felice, è un cane normale che gioca e corre felice.

Naturalmente Danielle è diventata la sua mamma e oggi sono inseparabili!