Cucciolo di dugongo ringrazia il suo salvatore con un abbraccio

Lo ha salvato e lui lo ringrazia così. Non si vede tutti i giorni, da un animale del genere...

Home > Animali > Cucciolo di dugongo ringrazia il suo salvatore con un abbraccio

In questi ultimi giorni c’è una foto che ha fatto innamorare il popolo del web e che sta saltando di bacheca in bacheca. Sicuramente vi sarà già capitata di vederla. Lo scatto viene direttamente dalla Thailandia, dove un cucciolo femmina di dugongo, di soli cinque mesi, è stato salvato dai biologi marini. Guardate l’immagine:

Mariam, così è stato battezzato l’animale, in questa immagine sembra ringraziare il suo salvatore, con un dolcissimo abbraccio.

Purtroppo questo cucciolo di dugongo ha perso la sua mamma e si è smarrito nel vasto oceano. Troppo piccolo per sopravvivere da solo, adesso è sotto le cure dei veterinari e biologi marini thailandesi.

L’animale viene nutrito circa quindici volte al giorno, con del latte e con l’erba marina!

Questo piccolo dugongo è diventato ormai una star in ogni parte del mondo e i suoi dolci video stanno facendo impazzire il web! Guardate:

Mariam ha un’intesa speciale con i suoi salvatori, la cucciola li segue e da loro un affetto inimmaginabile per un animale come lei!

I soccorritori monitorano ogni suo movimento, per assicurarsi che non corra alcun pericolo.

In molti hanno domandato quando sarà lasciata libera di cercare i suoi simili e tolta sotto il controllo dei biologi marini, ma gli esperti hanno spigato che, purtroppo, un cucciolo di dugongo segue e vive in simbiosi con sua madre, fino all’età di otto anni.

Mariam potrebbe non essere in grado di badare a se stessa, per molto molto tempo!

La cosa più importante è che queste persone si siano rese conto della sua presenza e di come vagava spaventata e confusa, nelle acque dell’oceano.

Dopo un anno e mezzo, dovrebbe essere in grado di cercare da sola il proprio nutrimento.

Seguiremo sicuramente la sua storia, accompagnandola durante la crescita!

Siete ancora in grado di affermare che gli animali non hanno sentimenti?