Cucciolo piange di felicità dopo essere stato salvato da un mercato della carne in Cina

Ecco la sua storia.

Ogni paese ha le sue culture, che vanno rispettate, così come le tradizioni che si tramandano da generazioni. Eppure ci sono delle tradizioni che oggi non avrebbero più senso di esistere, perché causano dolore e sofferenza a esseri innocenti come i cani. Una di queste è la consuetudine di cibarsi della carne dei cani, cosa che avviene in Cina e Corea del Sud, ad esempio.


Per fortuna anche in questi paesi cresce il numero di persone che cercano di fare qualcosa per salvare queste povere creature. Un gruppo di persone a Kunming, in Cina, era alla ricerca di un cucciolo che si era perso vicino al mercato Xiaobanqiao, quando all’improvviso hanno notato dove si trovava il povero animale. In un locale, vicino a una fila di almeno una dozzina di cani in attesa di essere uccisi per vendere la loro carne al mercato.

20 cani erano stati ingabbiati per poter poi essere venduti come carne da macello. Erano sofferenti in gabbie strettissime e in condizioni disumane, in attesa di essere macellati e venduti come cibo.

I cani sarebbero stati uccisi e la loro carne sarebbe stata venduta a 7 euro al chilo. I soccorritori hanno dovuto raccogliere più di 1000 euro per poter acquistare tutti i cani che sarebbero finiti al macello quel giorno.

I cani sono rimasti profondamente colpiti: sono stati portati in una clinica veterinaria per una visita. Prima del loro viaggio, i soccorritori hanno notato un particolare: un cucciolo di Golden Retriever salvato era pieno di paura, ma quando è uscito dalla gabbia e si è accorto che era fuori pericolo, ha iniziato a piangere. Tensione e paura sono venute fuori tutte insieme e ha cominciato a versare lacrime di gioia, agitando con gioia la sua coda.

Le lacrime di gioia del cane hanno commosso tutti quanti.

E’ stato davvero un momento molto toccante!