Destinato ad essere mangiato, la storia di Miracle

Home > Animali > Destinato ad essere mangiato, la storia di Miracle

Temo che nel mio cuore non ci sia più posto per gli esseri umani, tuttavia, qualcuno riesce ancora a dare qualche messaggio positivo. La Thailandia è un posto di dolore per i nostri amici a quattro zampe, dei camion fanno razzia per le strade, catturano randagi per portarli ai ristoranti, saranno pagati come carne da macello..

Il cane che vedete al lato, quello bianco avrà un destino diverso da quello che sembra ormai scritto. Il camion carico di cuori battenti viene intercettato da alcuni attivisti, fermato e sequestrato da loro stessi, le foto fanno il giro del mondo, ma, mai e poi mai si poteva immaginare così lontano. Dalla Scozia chiama Armanda, una giovane donna, da sempre amante degli animali, aveva rinunciato ad adottarne uno dopo la nascita di suo figlio Kile, gravemente malato, portava via troppo tempo. Chiede del CANE BIANCO, i ragazzi lo fanno arrivare da lei e nel preciso istante che incontra il bambino accade l’imprevedibile. Tra i due sboccia un amore immenso, un’intesa incomprensibile agli occhi di molti, nasce tra loro un legame particolare. Il cane bianco oggi si chiama Miracle, insieme al piccino hanno vinto il premio Amici per la vita, frequentano palchi e associazioni, sono l’esempio della felicità e dell’amore, “Mio figlio Kile con l’arrivo di Miracle, ha fatto dei passi in avanti enormi, quel cane è un miracolo!” Si, oggi si chiama Miracle e vive così la sua vita, tra amore e coccole, dona sorrisi al piccolo Kile, lo sprona inconsapevolmente a compiere movimenti, è per lui uno stimolo continuo e la cosa speciale è che Miracle sa sempre rispettare i tempi del piccolo senza mai aver avuto alcun addestramento. Non si può pensare a quello che accade lontano da noi…Vi lascio le immagini inviate da Armanda, a sostegno della sua campagna “Adottate i cani bisognosi, non hanno problemi, ve li risolvono!”

la presentazione del CANE BIANCO

l’inizio della loro avventura

un continuo controllo sul bambino

la vittoria del primo premio, guardate che eleganza

un libro dedicato tutto a lui…