Donna adotta tutti i cani destinati all’eutanasia di un rifugio

Una donna non ha posto limiti al suo cuore, decidendo di adottare tutti i cani che erano destinati a morire per eutanasia in un rifugio

Shelly Blont è una donna dal cuore grande. Ma così grande che rimarrete senza parole nel leggere la sua incredibile storia. Un giorno la fotografa ha scoperto che in un rifugio della Carolina del Nord molti cani erano destinaati a morire per eutanasia. Perché per loro non c’era posto. E così ha deciso di portarseli tutti a casa.

Un giorno la fotografa Shelly Blont ha scoperto che in un rifugio sovraffollato della Contea di Rowan, in Carolina del Nord, negli Stati Uniti, per molti cani l’unica fine certa era l’eutanasia. Tutti non ci stavano e le autorità avevano deciso per loro una triste sorte. La donna non ci pensò su due volte e decise di chiamare la struttura per chiedere chi fosse il primo della lista. Era Caleb, un Labrador di 5 anni. La donna è andata fino al rifugio per salvare quel povero cane.

Arrivata nella struttura, però, è stata informata che altri due cani erano nella lista del braccio della morte. A quel punto Shelly Blont chiese quale fosse il numero massimo di animali che poteva adottare. Ovviamente non c’era alcun limite. E così lei rispose: “Allora adotterò tutti gli animali che stanno per essere uccisi”. A Caleb si unirono Charisma e Bella. Ma Charisma aveva una bella sorpresa per lei.

Grazie a una collega, la donna ha fatto conoscere Caleb a un contadino che ha deciso di tenerlo con se. Bella si è subito affezionata al fidanzato di Shelly. Charisma è rimasta con lei. Ed era incinta. Poche settimane dopo è diventata mamma di sette cuccioli.

Davvero una bella sorpresa: ovviamente Shelly Blont non ha lasciato nessuno indietro e ha permesso a tutti di trovare presto una casa amorevole. Se ci fossero più persone come lei, il mondo sarebbe per tutti un mondo migliore. Soprattutto per i cani delle liste della morte.

Rossano Calabro, gattini murati nel loro nascondiglio

Sawyer, il cane burlone

Cammina con un'etichetta sulla scarpa. Quando i passanti la leggono iniziano a ridere

Aram, il cane che si è seduto sul ciglio della strada ad aspettare la morte

Il salvataggio del piccolo Andie

La cattiva mamma di Tyler

Gettano un gatto in una discarica per assicurarsi che non scappi